Librerie di design

Giuseppe Bavuso, designer di Diesys ”Le librerie sono un elemento indispendabile per le nostre case”

Da sempre la libreria è un elemento d'arredo a cui nessuno ha saputo rinunciare. Non solo luogo dove riporre libri, ma anche pezzo d'arredo utile per accogliere fotografie, oggetti, accessori...

Non rinunciare alla tradizionalità ma puntare sempre sulla qualità, richiedendo pezzi di arredamento ricercati sia nelle finitura che nei materiale. Queste sono le tendenze dei clienti di oggi alle quale ha saputo rispondere perfettamente Giuseppe Bavuso, designer di Diesys per Alivar

MILANO – Da sempre la libreria è un elemento d’arredo a cui nessuno ha saputo rinunciare. Non solo luogo dove riporre libri, ma anche pezzo d’arredo utile per accogliere fotografie, oggetti, accessori. Insomma, le librerie restano ma i tempi cambiano. E sono soprattutto le richieste dei clienti che hanno subito un cambiamento radicale rispetto al passato: ora si chiede qualità, raffinatezza, arredo minimal. Giuseppe Bavuso, designer per Alivar, ha tentanto di rispondere a tutte queste esigenze. Così è nata Diesys.

Ci può descrivere la Libreria Diesys, elemento d’arredo che ha riscosso grande successo durante il Salone del Mobile di qualche settimana fa?

Il nuovo modello Diesys è una soluzione versatile. Oggi più che mai gli ambienti hanno bisogno di essere personalizzati per ottimizzare gli spazi a disposizione, questo è possibile grazie alla modularità con cui la libreria è stata concepita. Diesys è sicuramente un arredo eclettico per finiture e dimensioni. Una soluzione caratterizzata da uno stile metropolitano, contemporaneo con elementi materici. La struttura è in acciaio spazzolato con protezione trasparente. I ripiani sono proposti in rovere termotrattato, “Noce di colore” oppure laccato opaco. Diesys ha inoltre diversi complementi, fra i quali una cassettiera, uno scaffale e delle scatole rivestite in cuoio.

 

Secondo lei le librerie sono concepite ancora come un elemento d’arredo indispensabile per la casa?

La libreria non è solamente una soluzione contenitiva ma ha un ruolo protagonista nella zona living, domina gli spazi e può caratterizzare in modo distintivo lo stile di una casa.

 

Come sono cambiate negli ultimi anni con l’arrivo degli ebook?

La categoria “librerie”, almeno nel segmento di alta gamma a cui ALIVAR si rivolge, non ha visto grandi variazioni nelle tendenze. E’ vero che la tecnologia informatica avanza ma ci sono ancora degli arredi che  rimarranno sempre parte integrante della casa, un pezzo indispensabile. E poi la libreria non deve essere per forza destinata solo ai libri, può contenere complementi d’arredo, piccoli oggetti preziosi e d’arte…e quindi diremmo che il prodotto libreria ha lunga vita.

 

Quali sono i gusti e le tendenze degli ultimi anni in questo campo?

Tutto si rinnova nei vari settori e così anche nel design. Il cliente vuole da sempre, oggi forse ancora di più, prodotti di alta qualità che siano rifiniti e ricercati nelle forme e nei materiali. La nuova libreria Diesys, così come gli altri nuovi prodotti che abbiamo presentato al Salone del Mobile 2014, rispondono a questi criteri. Per questo riusciamo a soddisfare la nostra clientela.

 

Come è possibile rendere i libri protagonisti dei luoghi della casa?

La risposta potrebbe sembrare banale: basta avere la giusta libreria. Scegliere il modello che per dimensione e finiture possa collocarsi con armonia negli ambienti, trasferendo uno stile unico e distintivo.

 

E’ possibile affermare che i libri possono arredare la casa?

Se parliamo di libreria come protagonista della casa, perché non definire nello stesso modo anche i libri?

Si potrebbe trovare una similitudine tra i due elementi: come i libri raccontano e romanzano, la libreria che li “contiene” a suo modo custodisce la nostra storia quotidiana.

6 giugno 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione Riservata
Commenti