I tre libri di Stranger Things da leggere in attesa della terza stagione

In attesa della terza stagione di Stranger Things su Netflix, ecco tre libri per ingannare l'attesa e scoprire di più sul mondo di Hawkins

MILANO – Al suo debutto su Netflix, nell’estate del 2016, Stranger Things ha entusiasmato la critica e milioni di spettatori in tutto il pianeta. La serie vincitrice di cinque Emmy è entrata nel cuore del pubblico grazie ai suoi personaggi, alle sue atmosfere, alla magistrale rievocazione del mondo degli anni Ottanta, oltre che a una trama geniale e accattivante. Ora, aspettando l’uscita della terza stagione su Netflix il 4 luglio, abbiamo ben tre libri editi da Sperling & Kupfer con cui ingannare l’attesa e scoprire di più sul mondo di Stranger Things.

Stranger Things, tutti i segreti del sottosopra

Stranger Things
Scritto dai creatori della serie Matt e Ross Duffer, il libro ufficiale di Stranger Things è ricco di fotografie, illustrazioni originali, contenuti inediti. All’interno ci sono interviste esclusive con le star dello show, compresi Millie Bobby Brown, Finn Wolfhard e David Harbour; una mappa di Hawkins e della rete del Sottosopra, un dischetto con il codice Morse utilizzato da Undici – per poter decifrare i messaggi nascosti nel libro. E ancora anticipazioni sulla terza stagione, oltre a tutti i riferimenti culturali che hanno ispirato le atmosfere visive, musicali ed emotive della serie, dai libri di Stephen King ai film di Spielberg.

Buio sulla città, Adam Christopher

stranger things buio sulla città

La storia di Jim Hopper prima dell’incontro con Undici e i suoi amici. New York, estate 1977. Reduce dal Vietnam, Hopper è riuscito a ricostruirsi una nuova vita: ha una moglie che ama, una bambina che adora, un posto da detective alla squadra Omicidi. Quando la città viene sconvolta da una brutale scia di delitti, compiuti con lo stesso macabro rituale, Hopper si mette sulle tracce di uno sfuggente serial killer. È disposto a tutto pur di risolvere il caso, persino a infiltrarsi tra le più temibili bande di strada. Finché, proprio a un passo dalla verità, un black-out avvolge la Città che non dorme mai, gettando Hopper in un abisso da cui nessuno può riemergere indenne.

Suspicious Minds, Gwenda Bond

Suspicious Minds ci riporta ancora una volta prima degli episodi di Stanger Things, e racconta la storia della madre di Undici. Stati Uniti, estate 1969. Il laboratorio emerge sinistro dai boschi di Hawkins, in Indiana. L’uomo che si presenta all’ingresso su una scintillante automobile nera è Martin Brenner, lo scienziato che guiderà una sperimentazione top secret finanziata dal governo. È lì per valutare le cavie umane che lo staff medico ha scelto. Nessuna, a suo giudizio, è all’altezza. Nessuna mostra il potenziale di cui hanno bisogno per ottenere risultati straordinari. Se vogliono far sì che quel progetto segreto allarghi le frontiere della mente umana, occorrono candidati speciali. Come la bambina che ha portato con sé: ha solo cinque anni, un numero al posto del nome e doti così sorprendenti da rendere necessario un rigoroso protocollo di sicurezza..

© Riproduzione Riservata