Black Friday

I 5 libri da acquistare per il Black Friday

Il venerdì più nero dell'anno si avvicina. Noi ti consigliamo i 5 libri perfetti da acquistare per il Black Friday. E se devi partire per un viaggio, c'è un'occasione imperdibile...

Il venerdì più nero dell’anno si avvicina. Sconti e promozioni sono cominciati e da ieri su Amazon è già possibile acquistare a prezzo scontato gli oggetti che più desideriamo. Non solo accessori, elettrodomestici e vestiti, ma anche e soprattutto libri. Libri per noi, libri da regalare ai nostri cari in vista del Natale, libri da aggiungere alle nostre già fitte librerie, libri da riporre nel cassetto. Insomma, libri, libri e libri. Fra le migliaia di titoli presenti negli scaffali di Amazon, noi abbiamo scelto i 5 libri perfetti da acquistare nella settimana del Black Friday. 

I vagabondi – Olga Tokarczuk

 

l romanzo vincitore dell’International Man Booker Prize 2018, di Olga Tokarczuk, premio Nobel per la letteratura 2018. La narratrice che ci accoglie all’inizio di questo romanzo confida che fin da piccola, quando osservava lo scorrere dell’Oder, desiderava una cosa sola: essere una barca su quel fiume, essere eterno movimento. È questo spirito-guida che ci conduce attraverso le esistenze fluide di uomini e donne fuori dell’ordinario, come la sorella di Chopin, che porta il cuore del musicista da Parigi a Varsavia, per seppellirlo a casa; come l’anatomista olandese scopritore del tendine di Achille che usa il proprio corpo come terreno di ricerca; come Soliman, rapito bambino dalla Nigeria e portato alla corte d’Austria come mascotte, e infine, alla morte, impagliato e messo in mostra; e un popolo di nomadi slavi, i bieguni, i vagabondi del titolo, che conducono una vita itinerante, contando sulla gentilezza altrui.

Una guida Lonely Planet

 

Fino all’8 dicembre 2019, ricevi un buono sconto Airbnb del valore di 30 euro acquistando almeno un libro cartaceo presente in questa pagina. Esperienze straordinarie, foto suggestive, i consigli degli autori e la vera essenza dei luoghi. Personalizza il tuo viaggio: gli strumenti e gli itinerari per pianificare il viaggio che preferisci. Scelte d’autore: i luoghi più famosi e quelli meno noti per rendere unico il tuo viaggio.

Ora di me. Lettera a Matilda – Andrea Camilleri

 

Cosa rimarrà di noi nella memoria di chi ci ha voluto bene? Come verrà raccontata la nostra vita ai nipoti che verranno? Andrea Camilleri sta scrivendo quando la pronipotina Matilda si intrufola a giocare sotto il tavolo, e lui pensa che non vuole che siano altri – quando lei sarà grande – a raccontarle di lui. Così nasce questa lettera, che ripercorre una vita intera con l’intelligenza del cuore: illuminando i momenti secondo il ruolo che hanno avuto nel rendere Camilleri lo scrittore e l’uomo che tutti amiamo. Uno spettacolo teatrale alla presenza del gerarca Pavolini e una strage di mafia a Porto Empedocle, una straordinaria lezione di regia all’Accademia Silvio D’Amico e le parole di un vecchio attore dopo le prove, l’incontro con la moglie Rosetta e quello con Elvira Sellerio…

M. Il figlio del secolo – Antonio Scurati

 

La saggistica ha dissezionato ogni aspetto della sua vita, nessuno però aveva mai trattato la parabola di Mussolini e del fascismo come se si trattasse di un romanzo. Un romanzo – e questo è il punto cruciale – in cui d’inventato non c’è nulla.
Lui è come una bestia: sente il tempo che viene. Lo fiuta. E quel che fiuta è un’Italia sfinita, stanca della casta politica, della democrazia in agonia, dei moderati inetti e complici. Allora lui si mette a capo degli irregolari, dei delinquenti, degli incendiari e anche dei “puri”, i più fessi e i più feroci. Lui è Benito Mussolini, ex leader socialista cacciato dal partito, agitatore politico indefesso, direttore di un piccolo giornale di opposizione. Sarebbe un personaggio da romanzo se non fosse l’uomo che più d’ogni altro ha marchiato a sangue il corpo dell’Italia.

Queen. Opera Omnia – Roberto De Ponti

 

Perché fu la caparra per un appartamento a cambiare la storia dei Queen? Per quale motivo Dio è stato inserito fra i crediti di una canzone di Brian May? Perché i Queen devono ringraziare due registi, Groucho Marx e Billy Wilder? Com’è che Mariangela Melato è comparsa in una canzone dei Queen? E perché piaceva a Mercury? Perché l’inno dei tifosi del Liverpool spinse i Queen a modificare l’approccio con i propri fan? Perché Freddie si era soprannominato “Melina”?

 

 

© Riproduzione Riservata