La geniale e immensa libreria di Karl Lagerfeld

Karl Lagerfeld era un talento nel campo della moda e dello stile, ma anche un grande appassionato di libri, tanto da possedere una meravigliosa libreria
La geniale e immensa libreria di Karl Lagerfeld

MILANO – Oggi 19 febbraio è venuto a mancare a ottantacinque anni Karl Lagerfeld, lo stilista e fotografo di grande successo e talento. È stato direttore creativo di Fendi e di Chanel, oltre ad avere creato una propria linea, appunto la Karl Lagerfeld. Capelli bianchi lunghi legati in un codino, occhiali da sole scuri, abito elegante impeccabile, Karl Lagerfeld è stata icona nel mondo della moda e le sue collaborazioni hanno fatto storia, diventando anche un personaggio pop a tutti gli effetti. Si considerava in modo autoironico noioso e abitudinario, nonostante fosse molto romantico e eccentrico, tanto che aveva posto nel proprio bagno un frigo per conservare le proprie creme e unguenti e aveva assunto una tata per curare la propria amata gattina. Ma Lagerfeld non era solo un genio della moda. Era anche un grande appassionato di libri: ne dà dimostrazione la libreria in casa sua.

Una grande passione per i libri

Karl Lagerfeld era un personaggio di grandissima cultura e un vero appassionato di libri, tra i quali quelli di Virginia Woolf, una delle sue scrittrici preferite. Nella sua casa (che consiste in realtà in due appartamenti accostati uno di fianco all’altro) ha predisposto una parte dedicata alla vita privata e una al mondo del lavoro, in cui lo stile minimal e moderno fa da padrone: emerge però la caratteristica libreria, composta da centinaia e centinaia di libri.
Come descrive My modern met, i libri si addossano alle pareti di quasi tutta l’abitazione, venendo collocati su pile che partono dal pavimento fino ad arrivare al soffitto, raggiungibili tramite una passerella.  Il senso dei libri è orizzontale, anziché verticale, in modo tale da non dovere piegare la testa per leggere i titoli. Certo il grande svantaggio è che risulterebbe complicato se si dovesse scegliere di prendere il libro in fondo alla pila, ma è un sacrificio che si può fare per una libreria così geniale. I volumi della sua personale biblioteca spaziano da Botticelli all’Art Nuveau, da Thomas Mann fino a Djagilev e i balletti russi, costituendo una ricca collezione di sapere. La carta per Lagerfeld era il materiale più prezioso che fosse mai esistito e per questo non poté separarsene mai.

La geniale e immensa libreria di Karl Lagerfeld

Karl Lagerfeld – A Lonely King

Sky Arte domani sera per omaggiare il grande genio di Karl Lagerfeld trasmette un documentario sulla vita e la carriera dell’indiscusso re della moda. Il film è firmato dal consolidato duo francese Thierry Demaizière e Alban Teurlai già autori di altri ritratti come Rocco e Reset – Storia di una creazione, sulle vite di Rocco Siffredi e Benjamin Millepied.
Tra top model e sfilate, Lagerfeld ha sempre camminato in equilibrio tra la sovraesposizione mediatica e un alone di mistero e riservatezza. Karl Lagerfeld – A Lonely King è un documentario che cerca di fare luce nelle pieghe degli episodi privati dello stilista e svelarne gli aspetti più intimi, il carattere e le sue emozioni. Gli autori ripercorrono le tappe più significative della sua vita per realizzare un ritratto assolutamente inedito.
Il documentario è disponibile anche su Sky on Demand.

LEGGI ANCHE: Morto lo stilista e fotografo Karl Lagerfeld

© Riproduzione Riservata