Elizabeth e Mr. Darcy, la coppia più romantica della letteratura

Quella di Liz è Darcy è una storia d'amore senza tempo. Orgogliosi e pieni di pregiudizi, i due prima si detestano, poi si sfidano ed infine s'innamorano
Elizabeth e Mr. Darcy, la coppia più romantica della letteratura

Milano – Se si dovesse fare una classifica (ed è stata fatta) della coppia più romantica della letteratura a vincere non sarebbero Romeo e Giulietta e nemmeno Paolo e Francesca ma Elizabeth Bennet e Fitzwilliam Darcy (alias Mr. Darcy).

ORGOGLIO E PREGIUDIZIO – “Appena passabile, ma non abbastanza bella da tentarmi” così Mr. Darcy definisce Elizabeth dopo averla incontrata per la prima volta. Ed è proprio questo primo incontro/scontro il filo conduttore dell’intera narrazione. Come in una danza, in costante bilico tra odio e amore, i due continuano ad attirarsi e respingersi. Orgogliosi e pieni di pregiudizi, Liz e Darcy all’inizio si detestano, si provocano, si sfidano ed infine s’innamorano.

“Ho lottato invano. Non c’è rimedio. Non sono in grado di reprimere i miei sentimenti. Lasciate che vi dica con quanto ardore io vi ammiri e vi ami […] Mi avete stregato anima e corpo e Vi amo, Vi amo, Vi amo e d’ora in poi non voglio più separarmi da Voi”

SENZA TEMPO – Quella di Elizabeth è Darcy è una storia d’amore senza tempo perché “reale”. Non c’è nessun colpo di fulmine, nessun corteggiamento fatto di rose e poesie, ma c’è amore. Un amore fatto di scontri, incomprensioni, fraintendimenti, pregiudizi; un amore coraggioso che sfida le convenzioni sociali; un amore “vero”, moderno. Ed è proprio la modernità dei personaggi e degli intrecci a rendere “Orgoglio e Pregiudizio” uno dei romanzi più attuali di sempre. Elizabeth è un’eroina moderna che non ha paura di esprimere le sue opinioni. Intelligente ed ironica non si piega alle regole di una società che le sta stretta. Darcy è un uomo protettivo ed onesto, un uomo che lotta per ciò in cui crede. Il lieto fine dei arriva solo nel momento in cui entrambi i protagonisti si accorgono che l’amore è più importante delle divergenze sociali e caratteriali; che l’amore è più importante di tutto, orgoglio e pregiudizio compreso.

 

 

 

© Riproduzione Riservata