Classifica

Dieci libri da leggere per appassionarsi alla lettura e scoprire il piacere di leggere

Ecco 10 libri perfetti per appassionarsi alla lettura e scoprire il piacere di leggere, secondo i lettori di Libreriamo
10-libri-per-appassionarsi-letteratura

Dentro ognuno di noi, si nasconde un potenziale lettore. E, per farlo emergere, bisogna semplicemente trovare il libro giusto. Per questo vi suggeriamo 10 libri da leggere per stimolare la passione verso la lettura.

Uno dei motivi per cui tanti studenti si allontano dalla lettura potrebbe essere il fatto di non essere stati accompagnati nel loro percorso di avvicinamento ai libri. Partire con il libro sbagliato potrebbe rilevarsi, in molti casi, deleterio. Se, per esempio, il libro è troppo ostico, oppure inadatto all’età del lettore, il risultato potrebbe concretizzarsi in un’esperienza di lettura faticosa e sconfortante. Ecco il motivo per cui si possono scegliere questi 10 libri da leggere.

In fondo, avvicinarsi ai libri non è poi tanto diverso dal conoscere una persona che ci era, fino a qualche ora prima, totalmente estranea. Occorre un po’ di affinità e persino un po’ di chimica rispetto alla materialità del libro. Insomma, se proprio un libro non ci ispira, lasciamolo lì e iniziamo con un volume che, per una qualche ragione, ci attragga in modo inspiegabile.

10 libri da leggere per appassionarsi alla lettura

Se proprio non avete idea da dove partire, noi vi consigliamo dieci libri da leggere perfetti per scoprire il piacere di leggere. Ognuno di questi 10 libri da leggere può essere considerato alla stregua di un classico ed è, a suo modo, scorrevole e avvincente. Ecco, dunque, dieci libri per appassionarsi alla lettura, secondo i lettori di Libreriamo. 

 

La ragazza di Bube” di Carlo Cassola

Mara è una giovane di Monteguidi, piccolo paese della Val d’Elsa, che all’indomani della Liberazione conosce il partigiano Bube, eroe della Resistenza, e se ne innamora. Questi, tornato alla vita civile imbottito di precetti di violenza e vendetta, ha commesso un delitto e, dopo un periodo alla macchia, viene catturato e condannato a quattordici anni di carcere. Mara, maturata proprio grazie alla forza del sentimento per Bube e divenuta ormai donna, decide di aspettare l’amato con animo fedele e ostinato.

 

Orgoglio e pregiudizio” di Jane Austen

Jane Austen è una delle poche, autentiche grandi scrittrici che hanno saputo fare breccia nei cuori e nelle menti di tutti i lettori, senza eccezioni. Fra i suoi tanti capolavori, “Orgoglio e pregiudizio” è sicuramente il più popolare e amato. Le cinque figlie dell’indimenticabile Mrs Bennet, tutte in cerca di un’adeguata sistemazione matrimoniale, offrono l’occasione per tracciare un quadro frizzante e profondo della vita nella campagna inglese di fine Settecento. 

 

Cuore” di De Amicis

Pubblicato per la prima volta nel 1886 “Cuore” ottenne subito un grande successo. Il libro è basato sulla vita di tutti i giorni di una classe di alunni fra gli otto e i dieci anni in una scuola di Torino e degli adulti che li circondano. Il periodo storico riveste un’importanza fondamentale nel fare da sfondo alle vicende narrate e nel fornire il pretesto alle intenzioni dell’autore. Siamo infatti all’indomani dell’Unità d’Italia e De Amicis si prefigge come obiettivo principale quello di insegnare ai nuovi cittadini del Regno le cosiddette “virtù civili”.

 

Piccole donne” di Louisa May Alcott

Le quattro sorelle March si preparano a diventare grandi, inseguendo speranze e ambizioni sullo sfondo di un’America scossa dalla guerra di Secessione. È sufficiente la prima pagina di Piccole donne per immergersi nella calda atmosfera della loro casa: il chiacchiericcio complice, i litigi, gli abbracci, le risate. E allora entriamo in casa March, sediamoci accanto a Meg, Jo, Beth, Amy, le quattro ragazze piú moderne che siano mai esistite, e ascoltiamo le loro voci. 

 

Cent’anni di solitudine” di G.G. Marquez

Grandezza e decadenza della città di Macondo e della famiglia Buendia, in una successione appassionante di avvenimenti favolosi e grotteschi tra cronistoria e leggenda. Un romanzo che portò un soffio nuovo nella letteratura mondiale, aprendo l’Europa alla narrativa sudamericana.

 

Il ritratto di Dorian Gray” di Oscar Wilde

Dorian Gray, un giovane di straordinaria bellezza, si è fatto fare un ritratto da un pittore. Ossessionato dalla paura della vecchiaia, ottiene, con un sortilegio, che ogni segno che il tempo dovrebbe lasciare sul suo viso, compaia invece solo sul ritratto. Avido di piacere, si abbandona agli eccessi più sfrenati, mantenendo intatta la freschezza e la perfezione del suo viso. Poiché Hallward, il pittore, gli rimprovera tanta vergogna, lo uccide. A questo punto il ritratto diventa per Dorian un atto d’accusa e in un impeto di disperazione lo squarcia con una pugnalata. 

 

Cime tempestose” di Emily Brontë

Il romanzo di Emily Brontë narra la storia di Heathcliff, del suo amore per Catherine, e di come questa passione alla fine li distrugga entrambi: tema centrale del libro è difatti l’effetto distruttivo che il senso di gelosia e lo spirito di vendetta possono avere sugli individui. 

 

La casa degli spiriti” di Isabelle Allende

L’amore, la magia, il mistero, i sogni si mescolano alle violenze e agli orrori della guerra cilena che portò all’ascesa di Pinochet. Una saga familiare del nostro secolo in cui si rispecchiano la storia e il destino di tutto un popolo. Un grande affresco che, per fascino ed emozione, può essere paragonato, nell’ambito della narrativa sudamericana, soltanto a Cent’anni di solitudine di García Márquez.

 

L’ombra del vento” di Zafon

A Barcellona, una mattina d’estate del 1945 il proprietario di un negozio di libri usati conduce il figlio undicenne, Daniel, al Cimitero dei Libri Dimenticati, un luogo segreto dove vengono sottratti all’oblio migliaia di volumi di cui il tempo ha cancellato il ricordo.
E qui Daniel entra in possesso di un libro maledetto che cambierà il corso della sua vita, introducendolo in un mondo di misteri e intrighi legato alla figura di Julián Carax, l’autore di quel libro. Daniel ne rimane folgorato, mentre dal passato iniziano a emergere storie di passioni illecite, di amori impossibili, di amicizie e lealtà assolute, di follia omicida e di un macabro segreto custodito in una villa abbandonata. Una storia in cui Daniel ritrova a poco a poco inquietanti paralleli con la sua vita.

 

Harry Potter” di J.K. Rowling

Harry Potter è un predestinato: ha una cicatrice a forma di saetta sulla fronte e provoca strani fenomeni, come quello di farsi ricrescere in una notte i capelli inesorabilmente tagliati dai perfidi zii. Ma solo in occasione del suo undicesimo compleanno gli si rivelano la sua natura e il suo destino, e il mondo misterioso cui di diritto appartiene. Nello scatenato universo fantastico della Rowling, popolato da gufi portalettere, scope volanti, la magia si presenta come la vera vita, e strega anche il lettore allontanandolo dal nostro mondo che gli apparirà monotono e privo di sorprese.

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti