Conoscere gli autori attraverso le loro parole: ecco alcune celebri frasi di Machiavelli

Ha scritto alcuni dei testi italiani più famosi, entrati nella storia, testi che tutti abbiamo studiato; di carattere storico, politico, sociale. Machiavelli è sempre stato un autore attento alla realtà, che ha trattato nei suoi libri senza alcun pregiudizio e in termini assai audaci.

Alcune delle frasi più celebri di Machiavelli raccolte per voi in occasione dell’anniversario della scomparsa del grande autore fiorentino.

 

MILANO – Ha scritto alcuni dei testi italiani più famosi, entrati nella storia, testi che tutti abbiamo studiato; di carattere storico, politico, sociale. Machiavelli è sempre stato un autore attento alla realtà, che ha trattato nei suoi libri senza alcun pregiudizio e in termini assai audaci. In occasione della ricorrenza della sua morte, lo ricordiamo attraverso una piccola selezione delle sue frasi più celebri.
“Tutti ti valutano per quello che appari. Pochi comprendono quel che tu sei”
“Dove c’è una grande volontà non possono esserci grandi difficoltà”
“Governare è far credere”
“Gli uomini dimenticano piuttosto la morte del padre, che la perdita del patrimonio”
“Dal momento che l’amore e la paura possono difficilmente coesistere, se dobbiamo scegliere fra uno dei due, è molto più sicuro essere temuti che amati”
“La istoria è la maestra delle azioni nostre”
“Può la disciplina nella guerra più che il furore”
“Giudico che la fortuna sia arbitra della metà delle azioni nostre, ma che ce ne lasci governare l’altra metà”
“Ogni volta che è tolto agli uomini il combattere per necessità, essi combattono per ambizione, la quale è tanto potente nei loro petti che mai, a qualunque grado salgano, li abbandona”
“La natura ha creato gli uomini in modo che desiderino ogni cosa e non possono conseguire ogni cosa: talchè essendo sempre maggiore il desiderio che la potenza di acquistare, ne risulta la mala contentezza di quello che si possiede e la poca soddisfazione”
“L’offesa che si fa all’uomo deve essere tanto grande da non temere la vendetta”
“La guerra non si lieva, ma si differisce a vantaggio d’altri”

 

21 giugno 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata