LIBRI - Anniversari e aforismi

Anniversario della nascita di Arthur Schopenhauer, ecco le frasi più belle dell’illustre filosofo tedesco

Il 22 febbraio 1788 nasceva a Danzica Arthur Schopenhauer, filosofo tedesco, uno dei maggiori pensatori del XIX secolo e di tutta la filosofia occidentale moderna. Lo vogliamo ricordare attraverso alcuni dei suoi aforismi più conosciuti...

In occasione dell’anniversario di nascita di uno dei massimi pensatori della filosofia moderna, vi proponiamo una selezione dei sui aforismi più conosciuti

 

MILANO – Il 22 febbraio 1788 nasceva a Danzica Arthur Schopenhauer, filosofo tedesco, uno dei maggiori pensatori del XIX secolo e di tutta la filosofia occidentale moderna. Lo vogliamo ricordare attraverso alcuni dei suoi aforismi più conosciuti.

 

 

“All’uomo intellettualmente dotato la solitudine offre due vantaggi: prima di tutto quello di essere con se stesso e, in secondo luogo, quello di non essere con altri.”
 
“Anche per i più longevi, la vita è troppo breve in relazione ai progetti fatti.”
 
“Che cosa rende filosofi? Il coraggio di non serbare alcuna domanda nel cuore.”
 
“Chi è amico di tutti non è amico di nessuno.”
 
“Chi non ama le donne il vino e il canto, è solo un matto non un santo!”
 
“Ciò che rende socievoli gli uomini è la loro incapacità di sopportare la solitudine e, in questa, se stessi.”
 
“Come si porta il peso del proprio corpo senza sentirlo, mentre invece si sente quello di ogni corpo estraneo che si voglia muovere, così non si notano i propri difetti, ma solo quelli degli altri.”
 
“Considera ogni giornata come una vita a se stante.”
 
“Cortesia è saggezza, scortesia quindi è stupidità: il crearsi nemici con questa senza bisogno e per capriccio è pazzia, come quella di chi appicca il fuoco alla propria casa.”
 
“Dall’albero del silenzio pende il suo frutto, la pace. Di fronte agli sciocchi e agli imbecilli esiste un solo modo per rivelare la propria intelligenza: quella di non parlare con loro.”
 
“Desiderare l’immortalità è desiderare la perpetuazione in eterno di un grande errore.”
 
“Con le citazioni si mostra la propria erudizione e si sacrifica la propria originalità.”

 

 

 
22 febbraio 2015

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti