Gli aforismi dello scrittore

Alexandre Dumas padre, le frasi celebri dello scrittore francese

Oggi Google ricorda lo scrittore nel giorno in cui, nel 1884, venne pubblicata la prima “puntata” del romanzo “Il Conte di Montecristo” apparso in serie fino al 1886
Alexandre Dumas padre, le frasi celebri dello scrittore francese

Oggi Google ricorda con un particolare doodle lo scrittore Alexandre Dumas nel giorno in cui, nel lontano 1884, il giornale parigino Les Journal des Débats pubblicò la prima “puntata” del romanzo Il conte di Montecristo apparso in serie fino al 1886.

Maestro del romanzo storico e del teatro romantico, l’autore ebbe un figlio, Alexandre Dumas, anch’egli scrittore. Riuscì a ottenere grande popolarità prima come drammaturgo e poi come novellista storico; i suoi capolavori più celebri sono “Il conte di Montecristo”, “La Regina Margot” e la trilogia dei moschettieri formata da “I tre moschettieri”, “Vent’anni dopo” e “Il visconte di Bragelonne”. Per celebrare la memoria di Alexandre Dumas riportiamo alcune frasi dei libri che hanno maggiormente contribuito a rendere Dumas uno dei più popolari scrittori francesi del diciannovesimo secolo.

Clicca qui per leggere e condividere gli aforismi dell’autore ! 

 .
“Tutti per uno, uno per tutti.” 

(I tre moschettieri)

.

“In generale, si chiedono consigli solo per non seguirli o, se si seguono, è per avere qualcuno da rimproverare per averli dati.”

(I tre moschettieri)

 

.
“Ogni falsità è una maschera, e per quanto la maschera sia ben fatta, si arriva sempre, con un po’ di attenzione, a distinguerla dal volto”

(I tre moschettieri)

 

 .
“Il coraggio incute rispetto anche ai nemici.”

(I tre moschettieri)

 

.
“La felicità è come quei palazzi delle isole incantate alle cui porte stanno a difesa i draghi: bisogna combattere per conquistarli.”

(Il Conte di Montecristo)

 

 .
“Gli uomini veramente generosi sono sempre pronti a diventare misericordiosi quando la disgrazia del loro nemico oltrepassa la loro collera.”

(Il Conte di Montecristo)

 

.
“La civiltà ha prodotto dei bisogni, dei vizi, degli appetiti fittizi che talvolta soffocano i nostri buoni istinti e ci conducono al male.”

(Il Conte di Montecristo)

 

 .
“A tutti i mali ci sono due rimedi: il tempo e il silenzio”

(Il conte di Montecristo)

 

.
“Fai vedere che ti dai importanza, e ti sarà data importanza, assioma cento volte più utile nella nostra società di quello dei greci ‘conosci te stesso, rimpiazzato ai giorni nostri dall’arte meno difficile e più vantaggiosa di conoscere gli altri.”

(Il Conte di Montecristo)

 

 .
“È piuttosto raro che Dio, in un particolare momento, abbia a portata di mano un grand’uomo in grado di compiere un’azione di vasto respiro; ed ecco perché, quando per caso accade che si realizzi una tale provvidenziale combinazione, la Storia registra all’istante il nome dell’eletto trasmettendolo in eredità all’ammirazione dei posteri.”

(Il tulipano nero)

© Riproduzione Riservata
Commenti