Gli istituti femminili in Inghilterra

Inghilterra, nasce un delicato dibattito sulle scuole femminili

"Le scuole dedicate ad allievi di un solo sesso sono irrealistiche". Questa la polemica sollevata dal preside del Brighton College Richard Cairns
Inghilterra, nasce un delicato dibattito sulle scuole femminili

MILANO –  “Le ragazze che frequentano le scuole femminili d’Inghilterra si confermano piu’ preparate, in media, rispetto a quelle iscritte nelle scuole miste.”Un mese fa fu questa la notizia su tutti i giornali inglesi, ma in questi giorni un preside ha innescato una polemica sul sistema delle scuole femminili sostenendo che in questo modo le ragazze non hanno la possibilità di confrontarsi con i maschi. Qual è la vostra opinione in merito? Scopriamo, grazie al Corriere Della Sera, i dettagli del dibattito.

.
SOLO UN MESE FA… – Stando ai parametri presi in considerazione, a parità di altri fattori (come la condizione sociale o la selettivita’ d’ingresso) le scuole per sole ragazze fanno registrare un 75% di buoni voti agli esami , contro il 55% delle allieve inserite in istituti aperti a entrambi i sessi. L’indagine conferma peraltro che le ragazze maturano prima e conseguono risultati in media migliori dei coetanei maschi.

.

FUORI DAL CORO – Nonostante i dati sostengano il contrario, hanno fatto scalpore le dichiarazioni del preside Richard Cairns che, non solo ha definito le scuole frequentabili da un solo sesso come irrealistiche, ma ha affermato che da questi istituti le ragazze non escono formate per confrontarsi con gli uomini e che questo poi potrebbe far nascere dei problemi nelle relazioni professionali. Ferma la risposta delle presidi inglesi che hanno marchiato queste dichiarazioni come maschiliste e non veritiere.

.

© Riproduzione Riservata
Commenti