Cettina Fazio Bonina, presidente Porta d’Oriente, ”Il sud ha tanta voglia di cultura e letteratura”

Il sud ha ancora tanta voglia di cultura e la letteratura è la strada giusta da seguire. E’ questo che traspare dalle parole del presidente dell’Associazione Porta d’Oriente, la prof.ssa Cettina Fazio Bonina, al termine dell’appuntamento barese organizzato in sinergia con la manifestazione “Libri di Acqua”.

Il sud ha ancora tanta voglia di cultura e la letteratura è la strada giusta da seguire. E’ questo che traspare dalle parole del presidente dell’Associazione Porta d’Oriente, la prof.ssa Cettina Fazio Bonina, al termine dell’appuntamento barese organizzato in sinergia con la manifestazione “Libri di Acqua”. Protagonista dell’incontro il direttore de “Il Fatto Quotidiano” Marco Travaglio che nella giornata del 27 giugno, ha intrattenuto per più di due ore oltre 400 appassionati, presentando nel tardo pomeriggio pugliese “Slurp”, il suo ultimo libro. Un legame quello con i Libri di Acqua destinato a continuare, con  nuovi progetti in cantiere per il 2015, insieme agli eventi della Porta d’Oriente che vedranno protagonista Laura Efrikian a settembre, senza dimenticare l’appuntamento più importante dell’anno, la quinta edizione del Premio Letterario Nazionale.

 

La manifestazione Libri di Acqua è approdata a Bari in forte sinergia con l’associazione Porta d’Oriente, presentando Marco Travaglio. E’ stato un lavoro lungo e meticoloso: è soddisfatta della serata?

 Sicuramente è stato un grande successo l’approdo di ‘Libri di acqua ‘ a Bari con la venuta di Marco Travaglio . Abbiamo registrato una ricca partecipazione, ma anche qualificata. Un pubblico che lo ha accolto con entusiasmo e calore, ma soprattutto con grande attenzione .

 

 Il pubblico di Bari ha risposto presente nonostante l’evento sia stato organizzato di sabato, giornata poco ideale per i baresi diretti al mare. Questo vuol dire che Bari ha voglia di cultura?

 La partecipazione a questo evento di oltre 400 persone ha dato il termometro di quanta

curiosità e interesse ci sia nella città di Bari verso la cultura e la buona informazione , ma soprattutto il desiderio di ascoltare opinioni di giornalisti, come Travaglio, che svolgono il loro lavoro con molta onestà  intellettuale, senza assoggettarsi ai voleri dei potenti di turno, cioè da ‘uomini liberi’.

 

Perché Marco Travaglio?

 Marco Travaglio con il suo stile acuto e carico di approfondimenti, ha parlato nelle pagine del suo ultimo libro ‘SLURP ‘dell’esercito infinito di adulatori, giornalisti e politici, creando un’antologia , a tratti ironica e irresistibilmente comica. Travaglio ha dipinto ritratti anche divertenti, ben documentati, raccontando come giornalisti, opinionisti, intellettuali  servili  hanno osannato, beatificato la peggiore classe dirigente del mondo.

 

Com’è nata la sinergia con Libri di Acqua?

 Abbiamo creduto e accolto la geniale la proposta dell’ associazione ‘ Libri di Acqua ‘ per celebrare l’identità culturale di alcune città del mondo attraverso il legame tra letteratura e territorio.  I libri possono essere pensati come ‘barche ‘ che navigano. E in questo tour non poteva mancare la Puglia con il suo mare e i suoi colori. Questo progetto rientra a pieno titolo tra gli scopi sociali di Porta d’Oriente, cioè della promozione culturale del nostro territorio attraverso iniziative tese allo sviluppo culturale e civile dei cittadini, con l’orgoglio della nostra storia, dei nostri scrittori, dei valori etico-sociali nei quali fortemente crediamo.

 

Organizzerete nuovi appuntamenti insieme alla kermesse di Vera Slepoj?

Abbiamo un progetto ambizioso , intorno al quale lavoreremo già dai prossimi giorni e attraversare la nostra bella Sicilia con un approdo a Cefalù, terra di mare, di pescatori, con i suoi lavatoi medioevali, intersecata da infinite culture ( arabo-normanna, saracena, greca….)

 

I prossimi appuntamenti dell’associazione Porta d’Oriente.

In settembre nell’ambito della Celebrazione del Centenario del genocidio degli Armeni, alle cui manifestazioni abbiamo già dato un notevole contributo , presenteremo un libro di Laura Efrikian ‘La vita non ha età ‘. Inoltre ci prepariamo all’evento annuale più importante per Porta d’Oriente che è il Premio Letterario Nazionale giunto alla sua V edizione sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, Premio importante perché patrocinato dalle tutte le Istituzioni locali , Università , l’UNESCO, imprese locali e anche del Nord e presieduto dalla Dott. ssa Vera Slepoj , una grande risorsa per noi. È stata una sfida questo progetto dei Libri di Acqua che abbiamo vinto raccogliendo tanto successo e consensi. Siamo convinti che attraverso la letteratura si approda nei territori seminando e raccogliendo cultura, entusiasmo e passione.

Alessandro Michielli

9 luglio 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata