la canzone

“Tutto il resto è noia” di Franco Califano, la filosofia di vita di un cantautore immortale

Oggi avrebbe compiuto 82 anni Franco Califano: compositore, musicista, produttore, poeta, artista a 360 gradi. La sua personalità complessa, spesso tormentata, ha dato vita a dei veri e propri capolavori della musica italiana.
"Tutto il resto è noia" di Franco Califano, la filosofia di vita di un cantautore immortale

E’ il 1976 quando esce “Tutto il resto è noia“, brano estratto dall’album omonimo. Scritta dal cantautore sulla musica di Frank lo Giudice, Califano in questo brano descrive la sua concezione della vita amorosa.

Le emozioni dell’amore

Come già il titolo ci anticipa, Franco Califano sviscera le emozioni che regala ogni storia d’amore, soprattutto nella fase iniziale, dove la novità e le prime avventure sono moltissime. Dopo queste però, subentra quel senso di noia, quotidianità, apatia che spegne l’ardore dell’inizio.

Vengono dipinte le immagini tipiche di quando, ad un primo appuntamento, ci si prepara emozionati, oppure quando si aspetta con desiderio la prima notte d’amore (‘’un’emozione che ti scoppia dentro/ l’invito a cena dove c’è atmosfera/ la barba fatta con maggiore cura./ la macchina a lavare ed era ora/ hai voglia di far centro quella sera’’). Subito dopo però, si piomba nel vortice della banalità (ma l’entusiasmo che ti resta ancora è brutta copia di quello che era) , ed il tempo e i suoi giorni, si riempiono di noia. No, non ha detto gioia, ma noia.

Una vita di eccessi

Con queste citazioni, ormai entrate nell’immaginario collettivo, Califano esprime la sua incapacità di stabilirsi ed impegnarsi sentimentalmente, poiché attratto da avventure fugaci. Una vita di eccessi ma anche e soprattutto di successi, quella di Franco Califano, che rimarrà sempre nella memoria di chiunque abbia amato il ‘’Prevert di Trastevere’’.

Il testo di Tutto il resto è noia

Sì, d’accordo l’incontro

un’emozione che ti scoppia dentro

l’invito a cena dove c’è atmosfera

la barba fatta con maggiore cura.

la macchina a lavare ed era ora

hai voglia di far centro quella sera

sì d’accordo ma poi..

tutto il resto è noia

no, non ho detto gioia,ma noia, noia, noia,

maledetta noia.

Si, lo so il primo bacio

il cuore ingenuo che ci casca ancora

col lungo abbraccio l’illusione dura

rifiuti di pensare a un’avventura.

Poi dici cose giuste al tempo giusto

e pensi il gioco è fatto è tutto a posto

sì,d’accordo ma poi…

tutto il resto è noia

no, non ho detto gioia,ma noia, noia,noia

maledetta noia.

Poi la notte d’amore

per sistemare casa un pomeriggio

sul letto le lenzuola color grigio

funziona tutto come un orologio.

La prima sera devi dimostrare

che al mondo solo tu sai far l’amore

si, d’accordo ma poi..

Tutto il resto è noia

no,non ho detto noia

ma noia,noia, noia

maledetta noia.

Si d’accordo il primo anno

ma l’entusiasmo che ti resta ancora

è brutta copia di quello che era

cominciano i silenzi della sera

inventi feste e inviti gente in casa

così non pensi almeno fai qualcosa

si, d’accordo ma poi..

Tutto il resto è noia,

no, non ho detto gioia,ma noia,noia,noia

maledetta noia

photocredits: Bruno – https://www.flickr.com/photos/_pek_/5887336090/

© Riproduzione Riservata
Commenti