LIBRI - L'iniziativa sui social

”A Year of Books”, il club della lettura lanciato da Zuckerberg su Facebook si rivela un flop

Era partito con il piede giusto il “Club della lettura” di Mark Zuckerberg. Partendo dalla considerazione che i libri possono essere 'molto appaganti intellettualmente... in un modo più profondo rispetto alla maggior parte dei media'...

MILANO – Era partito con il piede giusto il “Club della lettura” di Mark Zuckerberg.  Partendo dalla considerazione che i libri possono essere ‘molto appaganti intellettualmente… in un modo più profondo rispetto alla maggior parte dei media’, l’invito ai suoi 30 milioni di seguaci di partecipare attivamente alla pagina Facebook ‘A Year of Books‘, aveva provocato un’ondata di entusiasmo…

 

IL PARERE DEI MEDIA – Entusiasmo che aveva contagiato anche i media. Il “New York Post”, convinto che Zuckerberg sarebbe diventato il nuovo king maker dei bestseller, al posto della celebre conduttrice televisiva Winfrey, titolava: “Spostati Oprah”, mentre altri, come Wired, ci sono andati più cauti. Qualcosa, però , non è andata come era nelle aspettative.

 

LA POCA PARTECIPAZIONE – Forse colpa del primo titolo scelto, un trattato di politica scritto dall’esperto studioso Moises Naim, “La fine del potere”, un’analisi moderna di come sia mutato nel tempo il concetto di leadership, ma il “club della lettura” si è rivelato meno attivo rispetto alle aspettative: la possibilità di fare domande all’autore in merito al primo libro non ha ottenuto il successo di partecipazione che ci si auspicava: solo 137 domande, molte delle quali fuori luogo (una su tutte, la richiesta di una copia PDF pirata del libro).

 

COME RIMEDIARE – Mark Zuckerberg ed il club della lettura, quindi, rimandati al secondo appuntamento. Alcuni consigli? Puntare magari su titoli più “social”, scegliendo ad esempio tra i libri più amati su Facebook dai lettori, oppure convogliare all’interno della pagina ‘A Year of Books‘ i fan di altre community consolidate e già esistenti legate al mondo della lettura.

 

19 gennaio 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti