Classifiche

I 10 baci più famosi della fotografia diventati simbolo di pace

y

Dal bacio tra la giovane libanese Sulome ed il suo fidanzato ebreo al ”Bacio al minatore spagnolo”, in occasione della giornata internazionale della pace ecco i baci più famosi divenuti icone di lotta civile …

MILANO – Oggi è la giornata internazionale della pace, ed il bacio è uno dei simboli di pace e d’amore. Per questo motivo vi proponiamo di seguito i nomi dei 10 scatti più significativi e famosi in cui la passione di un amore si mescola alla passione per il proprio Paese, divenendo icone di lotta, di speranza e di pace.

IL BACIO TRA LA LIBANESE SULOME E IL FIDANZATO EBREO – Lui ebreo, lei araba dimostrano con un bacio come le differenze non esistano. La è diventata in poco tempo simbolo della campagna lanciata sui social network #JewsandArabsrefusetobeenemies (israeliani e arabi non vogliono essere nemici). Lei, spiega il sito di Al Arabya, è la figlia di Terry Anderson, l’ex capo della sede medio-orientale dell’agenzia di stampa internazionale Associated press. Il padre di Sulome è stato prigioniero delle milizie sciite in Libano per sette anni, dal 1985.

IL BACIO DI CARACAS – Lui stringe lei, la bacia, sullo sfondo gli scontri di Caracas. Lei stringe una pietra nella mano, sembra che stia per lanciarla. La foto ritrae due studenti che manifestano, in prima fila contro il presidente Nicolas Maduro. Christian Veron coglie l’attimo in cui i due ragazzi si fermano e diventano l’icona degli scontri in Venezuela.

VANCOUVER RIOT KISS –  Due giovani che si baciano stesi in mezzo alla strada mentre accanto a loro scoppia la guerriglia urbana. Il «Vancouver Riot Kiss», una immagine del fotografo Richard Lam, ha fatto il giro del mondo dopo i disordini esplosi nella città canadese dopo la sconfitta della squadra di hockey cittadina dei Canucks contro i Bruins di Boston.

IL BACIO DI MARSIGLIA – ‘L’amore non si vergogna’. Questa è l’immagine che molti ricorderanno delle manifestazioni contro il matrimonio gay tenutasi a Marsiglia. Due ragazze si baciano nel bel mezzo di manifestanti che si sono riuniti. La foto scattata da Gerard Julien ha tutti gli ingredienti per diventare l’immagine iconica del movimento a favore del matrimonio per tutti.

BACIO AL POLIZIOTTO – E’ successo durante la marcia contro la Torino-Lione a Susa, una studentessa ventenne bacia un poliziotto in tenuta antisommossa che presiede la zona. Un atto di disgusto, spiegherà lei, per le forze dell’ordine che invece di proteggere il popolo servono i potenti.

BACIO A TIMES SQUARE  – Una foto scattata da Alfred Eisenstaedt e pubblicata sulla rivista Life che è diventata l’icona della gioia di un Paese intero finalmente fuori dall’incubo del conflitto. Simbolo di speranza e amore.

IL BACIO DI TORONTO – Toronto 2010, due attivisti si fermano a baciarsi davanti al cordone della polizia durante il summit dei leader per il G- 20.

BACIO DEL MAGGIO FRANCESE – Parigi 1968, durante le rivolte del maggio francese uno studente bacia la compagna dietro le barricate. In principio fu Nanterre, poi venne la Sorbona e infine il resto della Francia, che per più di un mese piombò in un clima insurrezionale, con occupazioni, cortei, scontri e barricate ovunque. Fu una quasi-rivoluzione, che dalle università si estese alle fabbriche, facendo scricchiolare la Quinta Repubblica.

IL BACIO EGIZIANO – Cairo 2011, una donna bacia un poliziotto egiziano durante le proteste antigovernative contro il governo Mubarak nella piazza della capitale egiziana.

BACIO AL MINATORE SPAGNOLO –  Un minatore spagnolo viene salutato dalla moglie prima di partire per «La marcha negra», una marcia di 500 chilometri alla volta di Madrid, per protestare contro il Governo.

 

I 10 baci più famosi della fotografia diventati simbolo di pace ultima modifica: 2018-09-20T11:08:00+00:00 da developer

© Riproduzione Riservata
Tags