Prima giornata

Gruppo C – Portogallo vs Polonia

Un'altra supersfida ci attende oggi: per il Gruppo C si sfidano il Portogallo di Fernando Pessoa e la Polonia di Zygmunt Bauman. Votate il vostro autore preferito
Gruppo C - Portogallo vs Polonia

Proseguono senza sosta, in contemporanea con la rassegna calcistica continentale che apre oggi in Francia, gli Europei della Letteratura, l’iniziativa lanciata da Libreriamo e che vede i lettori protagonisti attraverso il voto dei loro book team preferiti. Un’altra supersfida ci attende oggi: per il Gruppo C si sfidano il Portogallo di  e la Polonia di Zygmunt Bauman. Votate il vostro autore preferito e farete vincere la nazione che rappresenta! Intanto, vi presentiamo le squadre.

PORTOGALLO Il Portogallo può schierare un “poker letterario” di tutto rispetto con Fernando Pessoa, José Saramago‎, José Luís Peixoto, Gil Vicente. La stella di questa squadra è sicuramente il poeta, scrittore e aforista portoghese Fernando Pessoa, no dei maggiori poeti di lingua portoghese. L’aspetto più originale della produzione artistica dello scrittore viene rinvenuto nella creazione degli eteronimi, tra cui i più famosi sono Álvaro de Campos, Ricardo Reis, Alberto Caeiro e Bernardo Soares, considerato però, quest’ultimo, un semi-eteronimo per via dell’assonanza tra Soares e Pessoa. Dapprima simbolista, abbraccia presto il futurismo per poi virare, in seguito a una serie di disillusioni, verso una visione nichilista, che trova espressione nel poema “Tabacaria”, in lingua portoghese.

POLONIA – Il book team polacco per questi europei della Letteratura mette in campo 4 assi della letteratura e della cultura locale del calibro di Zygmunt Bauman, Isaac Bashevis Singer, Henryk Sienkiewicz, Wislawa Szymborska. Zygmunt Bauman, capitano immaginario della rappresentativa letteraria, è un sociologo e filosofo polacco di origini ebraiche, tuttora vivente. La sua produzione incentra le sue ricerche sui temi della stratificazione sociale e del movimento dei lavoratori, prima di elevarsi ad ambiti più generali come la natura della modernità. Il periodo più prolifico della sua carriera inizia dopo il ritiro dalla cattedra di Leeds, che avviene nel 1990, quando si guadagna una certa stima fuori dal circolo dei sociologi del lavoro con un libro sulla presunta connessione tra l’ideologia della modernità e l’Olocausto. Le sue più recenti pubblicazioni si concentrano sul passaggio dalla modernità alla postmodernità, e le questioni etiche coinvolte in questa evoluzione. La sua critica alla mercificazione delle esistenze e all’omologazione planetaria si fa spietata soprattutto in “Dentro la globalizzazione” (1998), “Vite di scarto” (2004) e “Homo consumens. Lo sciame inquieto dei consumatori e la miseria degli esclusi” (2007).

COME VOTARE – Avete deciso per quale squadra votare? Basta scegliere il vostro autore preferito e votarlo qui in basso. Potete interagire anche sul nostro canale Twitter e commentare l’evoluzione della partita con l’hashtag #EuroScrittori. La partita termina alle ore 19. Non ci resta che augurare “vinca il migliore”, ma soprattutto che vinca la lettura!

 

RISULTATO PARZIALE

PORTOGALLO % – POLONIA %

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti