E’ Mantova la capitale della cultura 2016

Mantova è la capitale della cultura 2016, resterà in carica un anno

MILANO – La capitale della cultura 2016 è Mantova e resterà in carica per tutto l’anno. Nell’edizione 2017, invece, il nome della vincitrice sarà annunciato a gennaio.

LA VINCITRICE – Mantova viene eletta capitale della cultura italiana 2016, il sindaco Mattia Palazzi ha dichiarato che è fondamentale la tutela del patrimonio artistico e che si impegnerà sempre al massimo affinché questo avvenga nella sua città.

LA STORIA –  Lo scorso anno il titolo è andato a cinque città (Lecce, Siena, Cagliari, Perugia-Assisi e Ravenna). Oltre a restare in carica un anno intero, la città vincitrice riceverà un milione di euro dal Ministero dei Beni Culturali per la realizzazione di un progetto. La città che si aggiudicherà il titolo, aumenterà il suo prestigio, oltre alla sicura crescita economica, che le deriverà in campo nazionale e internazionale. Per coloro i quali pensano che la cultura non porti guadagno bisogna sottolineare che le industrie legate alla cultura hanno contribuito alla competitività dell’economia europea più di qualsiasi altra attività. Per quanto riguarda l’occupazione che il patrimonio culturale è in grado di generare un grandissimo numero in media di posti di lavoro rispetto ad altre attività. L’Italia crede fermamente nella cultura e  da due anni elegge la capitale della cultura. Le candidate di quest’anno erano 24 e una commissione ha selezionato le 10 finaliste.

LE ALTRE CANDIDATE – Aquileia, Como, Mantova, Ercolano, Parma, Pisa, Pistoia, Spoleto, Taranto e Terni. Erano queste le 10 città finaliste per il titolo di capitale italiana della cultura per il 2016 scelte all’unanimità dalla giuria presieduta da Marco Cammelli tra le 24 candidate. Le città uscite perdenti, ora, ci potranno riprovare il prossimo anno, visto che la vincente sarà scelta tra le candidate rimaste.

© Riproduzione Riservata