10 motivi per cui la sensibilità femminile è fondamentale nell’arte

Alla Maccarone Gallery di New York si è tenuto un importante incontro sul tema del femminismo. Tre artiste molto differenti - Cecily Brown, Rosy Keyser e Joan Semmel - hanno preso parte alla conversazione su due temi chiave: pittura e femminismo

Cosa significa oggi essere un’artista donna? Come scardinare convinzioni dure a morire? Il convegno tenuto alla Maccarone Gallery di New York cerca di rispondere a questi interrogativi. A far luce sulla questione tre grandi pittrici determinate a rivendicare la propria femminilità artistica.

Alla Maccarone Gallery di New York si è tenuto un importante incontro sul tema del femminismo. Tre artiste molto differenti – Cecily Brown, Rosy Keyser e Joan Semmel – hanno preso parte alla conversazione su due temi chiave: pittura e femminismo. Alison Gingeras, curatrice della Dallas Contemporary, moderatrice dell’incontro, ha ammesso che erano un gruppo di donne effettivamente moto combattive e sicure. Gingeras ha toccato molti temi come la maternità, l’ambizione femminile in contrapposizione a quella maschile e si è interrogata su cosa significa oggi il saggio di Linda Nochlin del 1971 ‘Perché non c’è stata nessuna grande artista donna?’
Infatti le uniche pittrici degne di nota erano solo Marilyn Minter, Rachel Feinstein e Jeanne Greenberg Rohatyn, che ha fondato anche “Salon 94”.
Ecco dieci cose che Artnet ha imparato

1 – PRENDERE UNA POSIZIONE.
Ci sono vari modi per prendere una posizione in qualsiasi tipo di rivoluzione. Il femminismo ha seguito diversi percorsi in diversi tempi …Per un periodo è stato detto “Oh mio Dio, la pittura è per gli uomini, perché dipingi?” Naturalmente, ora che gli uomini non vogliono dipingere … -Joan Semmel

2- ESSERE DETERMINATI
Molto di quello che faccio dipende dalla determinazione di voler andare fino in fondo e stare bene all’idea di non sapere lontanamente cosa ne verrà fuori -Rosy Keyser

3 – ESSERE CONCENTRATI
Nel 19 ° secolo, veniva detto a una donna di non eccellere troppo in una sola cosa … io sono moto brava solo in alcune cose. Non cucino, non guido, e trovo che sia molto comune oggi. Io mi sforzo solo in un paio di cose. Ciò che conta è il mio rapporto con la tela e come ho intenzione di approcciarmi a lei quel giorno – Cecily Brown

4 – QUESTIONE DI PROPRIETÀ
Mi sono sempre chiesta cosa ci sia di così virile sull’astrazione! Come hanno fatto gli uomini ottenere la proprietà su questo? – Cecily Brown

5 – IL FEMMINISMO CONTA
Non penso al femminismo quando sono nel mio studio. Quando sono in studio penso solo a ciò che dipingo e a quello che significa per me e a cosa rappresenta il dipinto… poi lo voglio mostrare al mondo e quando lo mostro al mondo, quel mondo deve essere pronto a riceverlo. Ed è allora che ho bisogno del mio femminismo -Joan Semmel

6 – GUARDARE E’ IMPORTANTE, MA ANCHE CREARE
Mi piace guardare l’arte, mi piace ammirare i quadri e mi sento quasi come se l’esperienza non è completa fino a quando non creo qualcosa di mio – Cecily Brown

7 – RIPRENDERE SPUNTI DAI CANONI CLASSICI
Personalmente amo molto i canoni maschili. Ero innamorata di quegli uomini e non riuscivo a rinunciarci e mi sono detta “Oh , sono una terribile femminista!”- Joan Semmel

8- LA SESSUALITÀ È QUALCOSA DI COMPLICATO

Gli uomini si relazionano alla sessualità molto più visivamente rispetto alle donne . Le donne spengono le luci, gli uomini le accendono -Joan Semmel

9 – INIZIARE UNA RIVOLUZIONE
C’è bisogno di una rivoluzione ogni singolo giorno – Rosy Keyser

10- QUALCHE NOTIZIA PER TUTTI I FAN DI GEORGE BASELITZ

Ci sono molte grandi artiste e non si dovrebbe parlare più del perché in pittura non ci siano grandi artiste. Se non ci sono grandi e famose pittrici è perché chi ha potere non le celebre abbastanza, ma ciò non significa che non esistano – Joan Semmel

15 giugno 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata