Arriva “Prendi la mia vita” dell’esordiente Lottie Moggach, il thriller sui social network che ha stregato il ‘The Guardian’

Finalista del National Book Award in Inghilterra e con spunti d’attualità molto interessanti, arriva in Italia “Prendi la mia vita” di Lottie Moggach, edito da Nord. Per il “The Guardian” si tratta di uno dei migliori esordi dell’anno...

Da domani in libreria, “Prendi la mia vita” di Lottie Moggach, Casa Editrice Nord. Un racconto sulla doppia vita, dentro e fuori la rete, e sulle sue insidie…

  

MILANO – Finalista del National Book Award in Inghilterra e con spunti d’attualità molto interessanti, arriva in Italia “Prendi la mia vita” di Lottie Moggach, edito da Nord. Per il “The Guardian” si tratta di uno dei migliori esordi dell’anno: una storia incentrata su come la vita contemporanea porti le persone ad avere delle “doppie identità”, tracciando un netto confine tra chi siamo nella vita vera e chi siamo, o vorremmo essere, in rete.

 

TRAMA – Leila ha sempre avuto difficoltà a fare amicizia e, fin da bambina, ha condotto un’esistenza solitaria, senza quasi nessun contatto umano. Ancora oggi, il suo unico legame col mondo è Internet. Ecco perché è la candidata ideale per far parte del cosiddetto Progetto Tess, organizzato dal carismatico moderatore di un forum. Dapprima scettica, Leila si convince a partecipare e, senza mai incontrarla di persona, memorizza ogni dettaglio dell’esistenza di una ragazza, Tess Williams: dalla sua canzone preferita al compleanno della madre, dalle allergie alimentari al nome del suo primo amore. Poi, una volta pronta, inizia a usare l’indirizzo di posta elettronica e i social network di Tess, facendo finta di essere lei. Anzi, diventando lei. Così, senza che nessuno dei suoi amici e parenti lo sappia, Tess può andare via, per sempre…

 

L’AUTRICE – Lottie Moggach è una giornalista che ha collaborato con le più prestigiose testate inglesi, dal Times a Elle, da Time Out al Financial Times, da GQ a London Paper. Prendi la mia vita è il suo romanzo d’esordio e ha rivelato all’Europa il suo talento.

 

11 marzo 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata