Lettera di Letizia Frigerio ai genitori – #CaraMamma

Cari mamma e papà,

come ben sapete né io né Lorenzo siamo persone che amano le smancerie, spesso dirvi quello che davvero proviamo nei vostri confronti ci riesce difficile, non siamo dei maghi con le parole e nemmeno tanto con i gesti.
Scrivendovi questo credo di parlare sia a nome mio che suo.
Io mi guardo intorno ogni giorno e vedo tante famiglie, molte delle quali io osservo solo da fuori e poche che conosco realmente.
Ce ne sono di tutti i colori, quelle che sembrano le più felici del mondo e poi sono le prime a cadere a pezzi, quelle che sono insieme solo per abitudine, quelle che vanno avanti con un solo genitore, quelle che devono mostrare a tutti quanto si amano e quelle che lo fanno in silezio.
Io non ci classificherei in nessuna di queste categorie, siamo una realtà a parte, siamo la nostra realtà, la viviamo noi.
Me ne sono resa conto in questi ultimi anni, crescendo, del valore che avete e che abbiamo come famiglia.
Probabilmente aver visto da vicino il dolore che si prova vivendo in una casa che non è più tale, che sia per motivi legati al comportamento o che sia per la perdita di qualcuno, mi ha fatto capire quanto io sia fortunata.
Sono fortunata ad avervi.
Siete dei genitori giusti, amorevoli, dolci quanto basta, mai troppo invadenti, la fiducia non manca, sostenete me e Lorenzo in ogni scelta che facciamo, desiderate e volete il meglio per noi anche se questo significa vivere lontani, vi impegnate e ce la mettete tutta per non farci mancare nulla, lo avete sempre fatto.
Ci dimostrate il vostro affetto ogni istante anche con i gesti più piccoli e non voglio dire banali perchè non lo sono mai.
Siete il mio esempio, la mia aspirazione.
Vorrei potere essere una persona grande quanto siete voi un giorno.
E spero in futuro di avere una famiglia così piena quanto la nostra nella quale ognuno da anima e cuore agli altri, nella quale regnano l’amore e il rispetto nel senso più completo del termine.
Voglio dirvi grazie ora visto che lo faccio troppo raramente e forse quasi mai ma sappiate che non desidero niente di più di quello che già mi e ci date.

Con tanto (moltissimo) affetto,
Letizia

© Riproduzione Riservata
Commenti