Lettera di ringraziamento di Maria Grazia Di Somma

Lettera di ringraziamento di Maria Grazia Di Somma

A te, va il mio Grazie…

Non so neppure se leggerai questa lettera, eppure mi ritrovo qui, di fronte a questo schermo a scriverti.

In questa stanza illuminata solo dalla luce del computer, mentre la città è già addormentata e nell’aria riecheggiano le note di una canzone di Jason Mraz.

Lo so, avrei potuto aspettare l’occasione giusta per parlarti di persona, ma la vita è qui ed ora, sono accadute troppe cose in questi giorni, per avere la presunzione di poter governare il tempo a nostro piacimento e dare per scontato che ci sarà sempre un’altra possibilità.

La realtà è che non si ha potere sul nostro futuro, si può agire solo sul presente, in questo preciso momento e cogliere la magia che ogni istante racchiude in sé.
E allora decido di affidare a questa lettera le mie parole, perché so che ovunque tu sia le leggerai.

Non ho mai creduto nel destino, non ho mai creduto che esista un grande libro della vita dove tutto è già stato scritto, ma se i nostri cammini si sono incrociati, ci deve essere una ragione, perché di una cosa sono certa, nulla avviene per caso!

Quando sei entrato a far parte della mia vita, ero come un pugile alle corde che aveva imparato a incassare i colpi della vita, che vedeva scorrere le proprie giornate, davanti a sé, come uno spettatore inerme.

Grazie alle tue parole, alla tua dirompente energia, ho capito che era arrivato il momento di provare a realizzare quei miei sogni ammaccati, ero rimasta per troppo tempo in un angolo con i pugni chiusi.

La vita mi poneva dinnanzi un’occasione, era lì ad un passo da me, dovevo solo tentare di afferrarla.
Non me lo sarei mai perdonato se non ci avessi neppure provato.
Non sapevo cosa mi avrebbe riservato il futuro, poteva anche essere solo una chimera.
Avrei potuto fallire, era un salto nel vuoto, ma razionalmente sapevo i rischi ai quali andavo incontro.
Ho voluto lucidamente rischiare, affidarmi alle mie sensazioni e fidarmi di loro.

GRAZIE perché hai creduto in me!

Anche quando nessuno era disposto a farlo.

A te, va il mio grazie più sentito, perché hai riposto in me, la tua FIDUCIA !

Anche quando chi mi conosceva da sempre, pensava che stessi scegliendo la strada più complessa, la più tortuosa.
Anche quando mi continuavano a ripetere che stavo giocando una partita già persa in partenza.

E invece a dispetto di tutto e di tutti, oggi, quei piccoli, grandi traguardi, che avevo da sempre sognato, sono diventati REALTA’.

© Riproduzione Riservata
Commenti