Lettera di Giovanna Gabrile alla figlia sposa – #AMioFiglio

Lettera di Giovanna Gabrile alla figlia sposa

Questo bouquet di fiori secchi porta con se qualcosa di antico,un piccolo pezzetto di canapa con un grande valore affettivo. Viene da una pianta che la tua bisnonna ha seminato e filato, la tua nonna ha con amore conservato ed io rivalorizzato.

Lo dono a te come simbolo di amore per i valori più semplici e domani potrai parlare ai tuoi figli di quanto questa tela antica abbia resistito alle ingiurie del tempo.non disdegnare mai ciò che ha il sapore del passato poichè il passato è la nostra storia e la nostra storia è il fondamento del nostro presente su cui costruiamo il futuro.

Cerca sempre di essere con il sorriso sulle labbra , allegrae disponibile .
Quanto cammino dovrai fare. E quando ti sentirai un po triste o sei preoccupata , non ti abbattere mai .

Devi essere sempre molto coraggiosa e sicura di te hai le spalle ben coperte dal tuo Daniele .amalo sempre, circondalo di attenzionie dedizioni, prendi i suoi genitori come fossero tuoi.

Rispettali sempre e ne sarai gratificata .

Un buongiorno, un sorriso, un caffè non costano niente , mavalgono tanto.non pensare mai nemmeno per un momentodi non aver bisogno di qualcunoanche una pietra può esserti utile , perchè anche in una pietra c’è il calore della vita

 

Giovanna Gabrile

© Riproduzione Riservata
Commenti