Lettera di Anna Pecora al figlio – #AMioFiglio

Ti sentii
prima di qualunque conferma.
Ti amai
ancor prima di immaginare.
Mai amore più forte tra sconosciuti!
Non un attimo
senza cercarti,
senza trovarti
pur senza vedere.
Già la mia mano ti seguiva
mentre tu la cercavi,
la mia voce ti parlava
e tu ti acquietavi
Mai l’attesa fu più dolce
tra passato, presente e futuro.
Abbandonai ricordi e progetti
in quell’abbraccio intriso
di incontenibile gioia
tra lacrime e sangue.
Mi svuotai
consegnandoti al mondo,
conoscesti mani
che non eran le mie
urlasti forte il tuo dissenso.
Soltanto il tuo viso sul mio
ti tranquillizzò
I tuoi occhi divennero i miei
per guardare il mondo.
Le mie mani divennero le tue
per guidare il cammino.
Il tuo sorriso
la mia forza, gioia, serenità.
Il tuo corpo
il gioiello più prezioso
da proteggere.
La tua anima
il giardino più bello
da coltivare.
Il tuo nome
la musica più dolce da cantare.
La mia vita la donai a te
per riempirla con la tua.

 

Anna Pecora

© Riproduzione Riservata
Commenti