Lettera d’amore di Riccardo Giuseppe Mereu

Ti ci devo portare – Racconto di Serena Artuso

Ogni volta che cerco non ti trovo,

quando meno me lo aspetto, e non penso

al tuo sorriso scanzonato e aperto,

sento la tua voce suonare all’alba

di un’improbabile sorpresa, quella

che mi fai, oramai, semplicemente

quando dal nulla appari. E non lo sai,

e non potresti, perché non mi pensi.

Nonostante ciò, non posso non credere

al mio cuore che ignaro esulta e crede,

come quando mi hai abbracciato più volte

quella sera, e c’è stato più di un bacio

sulla guancia, solo per un “pensiero”.

Non voglio immaginare oltre, non posso

sentire quel dolore che non voglio.

Voglio soltanto sedimentare, ora,

questa gioia, e farne la mia salvezza

per quando resterà solo la polvere.

Amore: sei la musa del mio cuore.

© Riproduzione Riservata
Commenti