Lettera d’amore di Giovanni Giudice

Amore mio

ricordi, sembra ieri, oggi ricorre il giorno del primo nostro incontro, il primo ballo, il primo bacio, la ricerca pazza di stare soli e poi ancora la prima confessione d’amore, la prima mia partenza. E ancora il tormento della nostra gelosia quella pazza, irrazionale quella che ti fa soffrire.
E poi il nostro intenso amore, il nostro donarci , la nostra scatenata passione che ci premiava con la nostra puntualità e la dolcezza del dopo, questo ricordo non mi lascia mai.
Grazie per avermi amato, grazie per aver compreso un uomo normale come me.
Tu sei stata la mia guida, la fonte delle mie energie e fino a quando sarò in vita proteggerò te e i due gioielli che mi ha donato.
Ciao Amore mio, grazie di essere esistita.

Giovanni

© Riproduzione Riservata
Commenti