La decisione

Direttori stranieri dei musei, il Consiglio di Stato sospende la sentenza del Tar

Con l'annuncio su Twitter del ministro della cultura Dario Franceschini, è stata resa pubblica la sospensione della sentenza del TAR sui direttori dei musei
Direttori stranieri dei musei, il Consiglio di Stato sospende la sentenza del Tar

MILANO –  Da oggi, con la sospensione della sentenza del Tar, i direttori dei musei tornano in servizio.  Passo indietro, quindi, dopo che il Tar del Lazio aveva bocciato la nomina di 5 dei 20 direttori dei principali musei italiani da parte del  Dario Franceschini e prevista dalla riforma voluta dallo stesso ministro della cultura nell’agosto del 2015.

LA SENTENZA DEFINITIVA – E’ fissata per il 26 ottobre l’udienza pubblica in cui si deciderà con sentenza le questioni relative alla legittimità delle nomine dei direttori dei musei. Il Consiglio di Stato ha deciso in via cautelare che, dopo le nomine sospese dalle sentenze del Tar, i direttori dei musei che erano stati sospesi dal loro incarico possono da oggi tornare a svolgere le lloro funzioni, a tutela della propria situazione lavorativa.

LA POLEMICA – La decisione del Tar del Lazio aveva innescato diverse reazioni da parte del mondo dell’arte e delal cultura. In un’intervista rilasciata su Libreriamo, il celebre critico d’arte Philippe Daverio aveva parlato di “delirio di una democrazia”.

© Riproduzione Riservata