Artiamo in viaggio

Le mostre d’arte da non perdere questo week end in Italia

Per la rubrica “Artiamo in viaggio” questo week end vi proponiamo un tour che tocca diverse città della nostra Penisola

MILANO – Questo fine-settimana vi consigliamo alcuni appuntamenti da non mancare. Eventi diversi fra loro e che abbracciano tutte le arti. Scegliete quello che più fa per voi per un fine settimana all’insegna dell’arte.

 

MILANO – In mostra allo spazio Forma Meravigli milanese fino al 31 gennaio 2016 una rassegna di cui vi abbiamo già parlata dedicata a Vivian Maier (1926-2009). Il caso artistico che ha stupito tutto il mondo conquista anche a Milano: una fotografa scoperta appena otto anni fa grazie a 120 scatti rinvenuti solo dopo la sua morte. Immagini straordinarie che mostrano il talento di una donna infelice con una sola passione: la fotografia.

 

MILANO – Gli scatti di “Henri Cartier-Bresson e gli altri. I grandi fotografi e l’Italia”. Fino al 7 febbraio, Palazzo della Ragione ospita l’Italia a 360° vista con l’occhio di 36 fotografi internazionali. Una mostra imperdibile per ammirare il Belpaese declinato in tutte le sue sfumature, attraverso l’obbiettivo di fotografi del calibro di Bresson, McCurry, Klein.

 

MILANO –“Milano meets Berlino” allo spazio ex Ansaldo. La mostra Selbst del fotografo Sven Marquardt e molte altre iniziative uniscono le due città grazie alla musica, all’arte, alla videoarte, alla street art. L’evento iniziato ieri durerà fino al 29 novembre.

 

BRESCIA – Da oggi sarà possibile ammirare i quadri di Chagall a Brescia. L’evento “Marc Chagall. Opere russe 1907-1924 Con un racconto per immagini di Dario Fo” rende protagonista della manifestazione non solo il pittore di Vitebsk ma anche il premio Nobel Fo che racconta e interpreta con le sue opere il lascito chagalliano. Fino al 15 febbraio al Museo di Santa Giulia.

 

MONZA – Fino al 10 gennaio 2016 a Monza, presso la Villa Reale, va in scena la mostra: “Bellissima – L’Italia dell’alta moda 1945-1968”. L’esposizione mette in abiti dell’alta moda e dello stile italiano che sono entrati nella storia nel periodo degli anni del dopoguerra fino al 1968. Il materiale proviene sa da collezioni pubbliche che private.

 

ROMA – La Galleria nazionale ospita fino al 3 aprile Echaurren (classe 1951) l’autore famoso per la sua ecletticità, dalle “miniature” degli inizi alle Decomposizioni floreali. Pablo Echaurren è un pittore, fumettista e scrittore italiano che alla Gnam presenta “Contropittura”, un progetto nato per diffondere un’arte alternativa. L’esposizione riunisce oltre duecento opere dell’artista, tra tele, disegni e collage.

 

ROMA- La città eterna celebra Balthus (Balthazar Klossowski de Rola), l’artista nato a Parigi ma vissuto nel mondo, e lo fa con ben due allestimenti: alla Scuderie del Quirinale e all’Accademia di Francia Villa Medici, dove, peraltro, l’artista fu anche direttore per 16 anni. Alle Scuderie è possibile ammirare l’opera cardine “La strada” del 1933, e altre centocinquanta opere dell’autore. A Villa Medici sono raccolte oltre cinquanta opere, tra dipinti, disegni, bozze e anche foto.

 

LATINA – Per gli amici laziali fino al 31 gennaio 2016 un’imperdibile mostra: “Giorgio de Chirico. Metafisica su carta. Omaggio all’opera grafica del maestro”. La mostra, la seconda della nuova stagione espositiva della galleria, celebra il lavoro del famoso pittore del primo Novecento italiano. L’esposizione ripercorre soprattutto il periodo dei lavori grafici, che dimostrano una tecnica illustre e mettono in luce l’importanza che la litografia ebbe per lui.

© Riproduzione Riservata
Commenti