La citazione del giorno

“Non serve a niente scacciare i nostri demoni…” di David Herbert Lawrence

La citazione del giorno è "Non serve a niente scacciare i nostri demoni: essi fanno parte di noi, dobbiamo accettarli e vivere in pace con essi" di David Herbert Lawrence
citazione-david-lawrence

La frase con cui vi proponiamo di iniziare la giornata è “Non serve a niente scacciare i nostri demoni: essi fanno parte di noi, dobbiamo accettarli e vivere in pace con essi” di David Herbert Lawrence, di cui oggi si ricorda la scomparsa, avvenuta il 2 marzo del 1939 a Vence in Francia. 

La colonna sonora di oggi è “Don’t stop me now” dei Queen

David Herbert Lawrence

Considerato tra le figure più emblematiche del XX secolo, David Herbert Lawrence è uno scrittore, poeta, drammaturgo, saggista e pittore inglese. Fu tra i più grandi innovatori della letteratura anglosassone. In polemica con il puritanesimo, il cristianesimo, gli ideali democratici e la psicanalisi, Lawrence ambiva a una condizione ideale di comunione con l’universo, un impossibile ritorno alla semplicità primitiva. Indicò nel rapporto sessuale la forma più immediata di conoscenza e il tramite per comunicare con la vita dell’universo. Colpito dalla tisi ancora ventenne, si allontanò dall’Inghilterra e visse fra Italia e Messico. Nel 1914 sposò una tedesca divorziata, la baronessa Frieda von Richthofen. Perseguitato dalle accuse di pornografia, lasciò definitivamente l’Inghilterra nel 1919. Gli attacchi contro di lui si rinnovarono negli ultimi anni dopo la pubblicazione de L’amante di Lady Chatterley e la confisca del manoscritto delle poesie Pansies.

 

Accettare le nostre imperfezioni

“Non serve a niente scacciare i nostri demoni: essi fanno parte di noi, dobbiamo accettarli e vivere in pace con essi”

Con questa frase, lo scrittore britannico ci invita ad accettare i nostri demoni, in quanto fanno parte di noi e rientrano nella complessità del nostro essere uomini. Nel tentativo di estirparli, rischiamo di trasformarci in creature frustrate e sovrastate dal senso di colpa, quando la strada verso una reale felicità implica, invece, l’accettazione dei nostri lati più oscuri. Soltanto nel momento in cui, riusciremo a entrare in contatto con i nostri demoni, sapremo accettarci davvero per quello che siamo, lontani da quel moralismo che rischia di schiacciarci e soffocare per sempre il nostro slancio vitale. 

© Riproduzione Riservata
Commenti