Aforismi d'autore

“Non ci può essere amore se non si è se stessi…” di Italo Calvino

Il 15 ottobre 1923 nasceva Italo Calvino, uno scrittore che ha segnato la nostra epoca con i suoi romanzi e con i suoi saggi. Lo ricordiamo con questa frase
"Non ci può essere amore se non si è se stessi..." di Italo Calvino

Il 15 ottobre 1923 nasceva Italo Calvino, uno scrittore che ha segnato la nostra epoca con i suoi romanzi e con i suoi saggi, diventando un classico della letteratura italiana. Lo ricordiamo con questa frase:

Non ci può essere amore se non si è se stessi con tutte le proprie forze.

Il barone rampante, l’opera di Italo Calvino

Il barone rampante, pubblicato nel 1957, è il secondo romanzo della trilogia I nostri antenati. Negli anni che vengono prima della Rivoluzione Francese, Cosimo Piovasco di Rondò, 12 anni, primogenito del barone Arminio, per ribellarsi al padre va a vivere su un albero da cui non scenderà più.

Qui costruisce il suo mondo fatto di invenzioni e osserva la realtà libero da ogni condizionamento. Incontra protagonisti della storia come molti Diderot e Voltaire, parla con Napoleone e ha persino una sofferta storia d’amore.

Ormai vecchio e in punto di morte si aggrappa alla fune di una mongolfiera e scompare. La storia si colloca durante l’illuminismo e l’epoca della rivoluzione ma, come ne Il cavaliere inesistente e ne Il visconte dimezzato tutto assume connotati fiabeschi, proponendo un’interpretazione della realtà tipica di Calvino: tra realismo e fantastico.

L’importanza di essere se stessi in amore

L’amore c’è quando c’è verità, quando si è se stessi, quando si riesce a dare il massimo senza paure. Per questo motivo, come scrive Calvino, non ci può essere amore se non si è se stessi con tutte le forze. Per essere se stessi, oltretutto, ci vuole coraggio. Mettersi a nudo, in qualsiasi relazione o rapporto che sia, è una condizione molto difficile per il nostro animo. Condividere i nostri bagagli del passato, le nostre cicatrici, le nostre paure. Ma l’amore, se vissuto con filtri e barrire, non può fluire con la forza che necessita.

In un mondo pieno di cambiamenti, stimoli, ostacoli, non è semplice ritrovare la nostra autenticità. Ma lavorare su un rapporto amoroso, che ci permetta di essere davvero noi, è il lavoro e lo sforzo più bello che ci possa essere.

Calvino, con la sua semplice purezza, voleva dirci proprio questo: lavorate su voi stessi, per poter amare liberamente l’altro.

 

Stella Grillo

 

© Riproduzione Riservata
Commenti