Frasi sul mare

Le più belle frasi sul mare e sulla sua bellezza senza fine

Sono tanti gli scrittori e i poeti che al mare hanno dedicato pagine e versi memorabili. Ecco, le frasi più belle sul mare che siano mai state scritte
frasi-mare

Con l’avvicinarsi delle vacanze estive, per tanti è giunto il momento di andare al mare. Dopo mesi di reclusione, è bello riscoprire il sapore dei piccoli gesti, delle piccole cose che prima davamo per scontate, come passeggiare sulla spiaggia o ammirare il sole che tramonta dietro l’orizzonte. Il mare esercita da sempre un fascino incredibile sull’uomo. Sono tanti gli scrittori e i poeti che al mare hanno dedicato pagine e versi memorabili. Abbiamo così raccolto alcune frasi sul mare e sulla sua bellezza senza fine. 

Le più belle frasi sul mare

“C’è uno spettacolo più grandioso del mare, ed è il cielo, c’è uno spettacolo più grandioso del cielo, ed è l’interno di un’anima” (Victor Hugo)

“Uomo libero, sempre avrai caro il mare” (Charles Baudelaire)

“Il mare non è mai stato amico dell’uomo. Tutt’al più è stato complice della sua irrequietezza” (Joseph Conrad)

“Di una cosa sono convinto: un libro dev’essere un’ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi” (Franz Kafka)

“Ogni onda del mare ha una luce differente, proprio come la bellezza di chi amiamo” (Virginia Woolf)

“Quando i miei pensieri sono ansiosi, inquieti e cattivi, vado in riva al mare, e il mare li annega e li manda via con i suoi grandi suoni larghi, li purifica con il suo rumore, e impone un ritmo su tutto ciò che in me è disorientato e confuso.” (Rainer Maria Rilke)

“Non si può essere infelice quando si ha questo: l’odore del mare, la sabbia sotto le dita, l’aria, il vento.” (Irène Némirovsky)

“Lo spettacolo del mare fa sempre una profonda impressione. Esso è l’immagine di quell’infinito che attira senza posa il pensiero, e nel quale senza posa il pensiero va a perdersi.”(Madame de Staël)

“Quando si è fragili emotivamente, basta guardare un panorama, ascoltare il suono del mare e ricordarsi il volto delle persone con cui siamo stati fino a qualche istante prima.”(Banana Yoshimoto)

“Per me il mare è un continuo miracolo; I pesci che nuotano – le rocce – il moto delle onde – le navi, con gli uomini a bordo. Che miracoli più sorprendenti ci possono essere?”(Walt Whitman)

“Mi feci tante domande che andai a vivere sulla riva del mare e gettai in acqua le risposte per non litigare con nessuno.”(Pablo Neruda)

“Il mare è un antico idioma che non riesco a decifrare” (Jorge Luis Borges)

“Di fronte al mare la felicità è un’idea semplice” (Jean-Claude Izzo)

“Sono le onde a impedire che i mari siano semplicemente delle enormi pozzanghere” (David Foster Wallace)

“Il mare è un trattato di pace tra la stella e la poesia” (Alain Bosquet)

“Il mare è l’immagine dell’inafferrabile fantasma della vita.” (Herman Melville)

“Il mare sorride da lontano. Denti di spuma, Labbra di cielo.” (Federico Garcia Lorca)

“Uomo libero, amerai sempre il mare! Il mare è il tuo specchio: contempli la tua anima nel volgersi infinito dell’onda che rotola.” (Charles Baudelaire)

“Il mare non parlava per frasi ma per versi.”(Jack Kerouac)

“Non avevo mai veduto il mare. Molte altre cose avevo visto, forse troppe. Uomini avevo visto, forse troppi. Ma il mare mai. E perciò non avevo ancora compreso nulla, non avevo capito assolutamente nulla. Come si può capire qualcosa della vita, e capire a fondo se stessi, se non lo si è imparato dal mare?” (Federico Garcìa Lorca)

“Il mare ha questa capacità; restituisce tutto dopo un po’ di tempo, specialmente i ricordi.” (Carlos Ruiz Zafón)

“Il tempo è più complesso vicino al mare che in qualsiasi altro posto, perché oltre al transito del sole e al volgere delle stagioni, le onde battono il passare del tempo sulle rocce e le maree salgono e scendono come una grande clessidra.” (John Steinbeck)

“Io amo come il mare ama la riva: dolcemente e furiosamente!” (Federico De Roberto)

“Chi ha roba in mare non ha nulla” (Giovanni Verga)

“Questo mare è pieno di voci e questo cielo è pieno di visioni” (Giovani Pascoli)

“Senza sogni, incolore campo è il mare.” (Giuseppe Ungaretti)

“Sotto l’azzurro fitto del cielo qualche uccello di mare se ne va; né sosta mai: perché tutte le immagini portano scritto “più in là.” (Eugenio Montale)

“Il mare è un nemico che gli uomini si sforzano di amare” (Giovanni Papini)

“Sotto l’azzurro fitto del cielo qualche uccello di mare se ne va; né sosta mai: perché tutte le immagini portano scritto ‘più in là’” (Eugenio Montale)

“I gesti del nuoto sono i più simili al volo. Il mare dà alle braccia quella che l’aria offre alle ali; il nuotatore galleggia sugli abissi del fondo” (Erri De Luca)

“Il mare è senza strade, il mare è senza spiegazioni” (Alessandro Baricco)

“Sono logoro di anni, e stanco. Ma non posso escludere che esista vicino a me una spiaggia, e una giornata piena di sole, e una disobbedienza che mi farà balzare come da giovane dalla mia poltrona di vecchio, e mi farà correre verso quel mare, gioioso e accogliente, anche se fosse l’ultima ora della mia vita.”(Stefano Benni)

“Ah, io non chiederei d’essere un gabbiano né un delfino; mi accontenterei d’essere uno scorfano – ch’è il pesce più brutto del mare – pur di ritrovarmi laggiù, a scherzare in quell’acqua.”(Dacia Maraini)

“Dove inizia la fine del mare? O addirittura: cosa diciamo quando diciamo: mare? Diciamo l’immenso mostro capace di divorarsi qualsiasi cosa, o quell’onda che ci schiuma intorno ai piedi? L’acqua che puoi tenere nel cavo della mano o l’abisso che nessuno può vedere? Diciamo tutto in una parola sola o in un sola parola tutto nascondiamo?”(Alessandro Baricco)

“Sul mare non è come a scuola, non ci stanno professori. Ci sta il mare e ci stai tu. E il mare non insegna, il mare fa, con la maniera sua.”(Erri De Luca)

© Riproduzione Riservata
Commenti