La citazione del giorno

“Il volersi bene si costruisce. Ma l’amore quello vero, no” di Erri De Luca

Militante politica negli anni Settanta e grande appassionato di montagna, lo scrittore Erri De Luca compie oggi 70 anni
citazione-erri-de-luca

Oggi, 20 maggio, Erri De Luca compie 70 anni. Fra gli scrittori più apprezzati del panorama letterario italiano, Erri De Luca è stato un attivo militante del gruppo di estrema sinistra Lotta continua negli anni Settanta. Oltre al mestiere di giornalista e scrittore, Erri De Luca è anche un appassionato di montagna e ha descritto diverse delle sue imprese da arrampicatore nei suoi romanzi. Grazie al suo stile diretto e avvincente, la penna di Erri De Luca ha conquistato negli anni l’interesse di molto lettori. Oggi, è uno degli scrittori più letti e citati in Italia.

Il volersi bene si costruisce. Ma l’amore quello vero, no. L’amore lo senti immediato, non ha tempo. È dire “ti sento”. Un contatto di pelle, un abbraccio, un bacio. Mantenersi, il mio verbo preferito, tenersi per mano. Ti può bastare per la vita intera, un attimo, un incontro. Rinunciarvi è folle,sempre e comunque.

Erri De Luca, lo scrittore e il rivoluzionario

Poeta, attore teatrale, autore di cortometraggi. Ma anche traduttore da molte lingue, tra cui swahili, yiddish e ebraico antico, Erri De Luca ha lasciato Napoli a 18 anni. E’ stato operaio in Francia, volontario in Africa, autista di convogli umanitari e traduttore di alcune parti dell’Antico Testamento. Ma se pensa alla sua vita non riconosce nessun percorso. Lo definisce “piuttosto uno zigzagare da una tappa all’altra in maniera caotica senza nessuna linea retta”. E’ stato anche un militante attivo di Lotta Continua negli anni Settanta, insomma un vero e proprio rivoluzionario. “Ho vagato nel mio tempo. Come uno del Novecento, un secolo molto impegnativo per i suoi inquilini. Il secolo della grandi migrazioni, delle rivoluzioni, della guerra moderna. Ho fatto parte dell’ultima generazione rivoluzionaria del 1900”. 

L’amore che non lascia scampo

A unire i tanti filoni della narrativa di Erri De Luca, c’è un nodo comune, da cui tutto inizia e a cui tutto ritorna: l’amore. Che si trovi in cima a una vetta, o nel bel mezzo di un corteo di protesta, l’io del narratore si scontra sempre con la forza imprevedibile dell’amore. L’amore arriva – quasi sempre – sotto forma di tempesta, di vento distruttivo e incontrollabile, che sconvolge la quiete dell’io e non lascia scampo. Infatti, come racconta lo scrittore nella citazione di oggi, l’amore scaturisce da un contatto inaspettato: un bacio, un abbraccio, due lembi di pelle che si sfiorano. Sottrarsi alla potenza di quel contatto, alla sua furia, sarebbe pura follia. Perché “il volersi bene si costruisce. Ma l’amore quello vero, no”. 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti