Frasi d'autore

Giornata dell’infanzia e dell’adolescenza, ecco gli aforismi celebri

Oggi, oltre alla celebrazione della Giornata Nazionale dell’Infanzia e l’Adolescenza, ricorre il 27 anniversario dell’approvazione della Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia

MILANO – Oggi, oltre alla celebrazione della Giornata Nazionale dell’Infanzia e l’Adolescenza, ricorre il 27 anniversario dell’approvazione della Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia, il trattato sui diritti umani più ratificato nella storia. Le Nazioni Unite hanno affidato all’UNICEF il compito di garantirne e promuoverne l’effettiva applicazione nei 194 Stati che l’hanno ratificata. Per celebrare insieme a voi questa importante giornata, abbiamo selezionato alcuni aforismi celebri da poter condividere.

L’infanzia è il sale della terra. Perda il proprio sapore, e il mondo sarà in poco tempo solo putrefazione e cancrena.
(Georges Bernanos, Il signor Ouine, 1943)

Se non rinasceremo, se non torneremo a guardare la vita con l’innocenza e l’entusiasmo dell’infanzia, non ci sarà più significato nel vivere.
(Paulo Coelho, Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto, 1994)

Diventare adulti, cosa terribilmente difficile a farsi. È molto più facile evitarlo e passare da un’infanzia a un’altra infanzia.
(Francis Scott Fitzgerald, L’età del jazz, 1922)

Se l’adulto rimpiange l’infanzia, è perché non la ricorda o perché la ricorda male.
(Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68)

L’adolescenza è l’epoca in cui l’esperienza la si conquista a morsi.
(Jack London)

Poi, con il tempo, la ferita dell’adolescenza si era rimarginata. I lembi di pelle si erano avvicinati, con movimenti impercettibili ma continui. A ogni nuova abrasione la crosta cedeva, ma poi ostinatamente tornava a formarsi, più scura e spessa. Infine un nuovo strato di pelle, liscio ed elastico, era andato a sostituire quello mancante. Da rossa, la cicatrice era diventata bianca e aveva finito per confondersi con tutte le altre.
(Paolo Giordano)

Nell’arco della vita puoi incontrare un sacco di persone e di qualcuna diventare veramente amico. Ma chi ha passato con te il periodo dell’adolescenza conserva un posto speciale. Forse più ancora dei compagni dell’infanzia.
(Fabio Volo)

L’adolescenza mi illuse, la gioventù mi traviò, ma la vecchiaia mi ha corretto e con l’esperienza mi ha messo bene in testa che era vero quel che avevo letto tanto tempo prima; che i godimenti dell’adolescenza sono vanità.
(Francesco Petrarca)

 

© Riproduzione Riservata
Commenti