News

Maturità 2017, 8 studenti su 10 non conoscevano Giorgio Caproni

Maturità 2017, 8 studenti su 10 non conoscevano Giorgio Caproni

Il 77% degli studenti tra i circa 1000 intervistati da Skuola.net ha confessato di non aver mai sentito nominare il poeta Giorgio Caproni, protagonista dell’analisi del testo…

MILANO – Caproni chi? È la domanda che molti studenti si sono sicuramente fatti questa mattina alle otto e mezza – minuto più, minuto meno – giusto qualche istante dopo aver ricevuto le tracce della prima prova dell’esame di Maturità. Perché, sorpresa delle soprese, come protagonista dell’analisi del testo – la traccia regina dello scritto d’italiano, quella che attira la maggior parte delle attenzioni della vigilia – il ministero dell’Istruzione ha scelto proprio Giorgio Caproni, poeta e linguistica livornese del ‘900, attivo soprattutto a cavallo tra le due guerre mondiali. Una mossa che ha spiazzato e lasciato a bocca aperta buona parte dei 500mila maturandi che hanno iniziato l’esame oggi.

SAGGIO BREVE IL PIU’ SCELTO – A confermarlo l’instant poll di Skuola.net che, subito dopo la fine della prima prova, ha chiesto a circa mille maturandi le proprie impressioni a caldo. Il 77% degli intervistati, infatti, ha confessato di non conoscerlo proprio. Mentre il 23% sapeva chi fosse, ma solo perchél’11% lo ha studiato a scuola; il 12% lo ha letto per conto suo. Questo, però, non ha impedito ad alcuni maturandi di tentare la carta Caproni. Stando ai dati Miur appena pubblicati, il 12,4% degli studenti si è voluto cimentare proprio con la poesia “Versicoli quasi ecologici”. In fondo l’argomento – il rispetto della natura e l’azione nociva dell’uomo su di essa – si prestavano a ragionamenti più ampi del mero discorso letterario. Ma il più gettonato è risultato il saggio breve di ambito socio-economico (‘Nuove tecnologie e lavoro’) anche esso attualissimo e perciò scelto dal 38,9% dei maturandi. Il meno quotato è stato il tema storico sul miracolo economico: l’ha svolto solo l’1,9% degli studenti.

LE REAZIONI DEGLI STUDENTI – Ma, nel complesso, la prima prova scritta non è andata così male. Secondo le rilevazioni di Skuola.net, 4 maturandi su 5 (il 78%) non ha sentito il bisogno di copiare e se l’è cavata tranquillamente da solo. I copioni, invece, si sono divisi tra chi ha usufruito della benevolenza di un compagno (6%), chi ha messo mano ai foglietti che aveva preparato (7%) e chi si è affidato alle infinite vie di Internet (9%). Le tracce sono piaciute? La maggioranza – 38% – le ha trovate tutte interessanti, il 37% ne ha apprezzate solo alcune, il restante 25% le ha trovate indigeste. Per quanto riguarda il grado di difficoltà, non ci sono stati eccessivi problemi: anche se è stato solo il 14% dei maturandi a dirsi in grado di svolgere tutte le proposte, il 42% ne avrebbe affrontate con sicurezza due o tre. Poi c’è il 23% che se l’è cavata scegliendo l’unica traccia sulla quale si è sentito preparato e un meno fortunato 21% che – non sentendosi preparato appieno su nessun tema – ha provato con la traccia che gli sembrava meno difficile.

Maturità 2017, 8 studenti su 10 non conoscevano Giorgio Caproni ultima modifica: 2017-06-21T18:39:34+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags