Genitori

Caro libri, parte la petizione online per abbassare il costo del corredo scolastico

Caro libri, parte la petizione online per abbassare il costo del corredo scolastico

La richiesta rivolta ministro dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan consiste nel volere l’ iva agevolata al 4% sul materiale scolastico. Già 30mila le adesioni…

MILANO – La scuola è cominciata, ma lo “spauracchio” del caro libri continua a preoccupare molte famiglie italiane. Nonostante iniziative e consigli da parte di istituzioni pubbliche, associazioni di categoria e distributori,  l’acquisto del corredo scolastico oltre a quello dei libri di testo rimane un quesito da risolvere. Secondo il Codacons, la spesa quest’anno prevederà 1.100 euro a famiglia. Per questo, è stata lanciata una petizione online per venire incontro a questo problema.

LA RICHIESTA – L’idea è partita da una cartolaia, Paola Cardelli, la quale ha deciso di lanciare sulla piattaforma online Change.org una petizione rivolta al ministro dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan nella quale viene chiesta un’Iva agevolata sul materiale scolastico.Vi inoltriamo qui i nbasso il testo della petizione.

Chiediamo, con effetto immediato, che l’aliquota sui materiali scolastici venga portata dal 22% attuale, al 4%, in quanto sono da considerarsi beni primari, indispensabili per la formazione, legati alla scuola dell’obbligo, e che incidono in modo notevole sul costo medio della vita. Questo permetterebbe una riduzione immediata dei prezzi al consumatore, con notevole risparmio da parte delle famiglie“.

 La petizione, lanciata pochi giorni fa, ha già raccolto 30.468 sostenitori. E’ possibile aderire a questo link.

LEGGI ANCHE: Caro libri, ecco come risparmiare sull’acquisto dei libri scolastici quest’anno

Caro libri, parte la petizione online per abbassare il costo del corredo scolastico ultima modifica: 2016-09-20T09:41:03+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags