Recensiamo

”Una musa fra le ruote”, il libro che racconta lo stretto rapporto tra Pirelli e l’arte

02072015095627_sm_12650

Arte che si fa prodotto? Oppure prodotto che si fa arte? È’ un po’ l’una e un po’ l’altra di queste cose che si ritrova in ‘Una musa fra le ruote. Pirelli: un secolo di arte al servizio del prodotto’ (Corraini Edizioni), un grande volume curato da Giovanna Ginex……

Arte che si fa prodotto? Oppure prodotto che si fa arte? È’ un po’ l’una e un po’ l’altra di queste cose che si ritrova in Una musa fra le ruote. Pirelli: un secolo di arte al servizio del prodotto (Corraini Edizioni), un grande volume curato da Giovanna Ginex per la Fondazione Pirelli. Che a prima vista potrebbe apparire come un’accurata e raffinata operazione di comunicazione e di marketing, ma che in realtà è un’operazione culturale resa possibile da un’industria che riesce a guardare un po’ più in là dell’orizzonte legato al semplice bilancio. Il risultato, è un libro da leggere e da guardare, un bel libro che magari è anche in effetti un po’ operazione di comunicazione, ma soprattutto rappresenta un condensato di belle cose e bella manifattura.

 

Arte e artisti, dunque, che hanno lavorato, per cent’anni come dice il sottotitolo del libro, a fianco di operai e ingegneri. Il risultato che ne è derivato è tutto da leggere e vedere, gustare nelle sue forme e nei suoi colori, recuperare nella memoria di un progresso italiano che in un secolo ha camminato, nonostante tutto, a grandi passi. E che merita di essere rivalutato e apprezzato.

 

Storia di artisti al servizio della fabbrica, il volume è anche storia di una fabbrica messasi al servizio di artisti spesso spregiudicati, comunque innovatori, certamente capaci di lasciare il segno anche semplicemente in un bozzetto pubblicitario. ‘Una musa fra le ruote’ raccoglie quindi opere d’arte che si sono fatte negli anni bozzetti pubblicitari, illustrazioni per la rivista ‘Pirelli’, realizzazioni per altri volumi che hanno riguardato la storia di questa fabbrica.

Tutto in grande come grande è una fabbrica che produce pneumatici! Grande il libro (oltre 400 pagine), grandi le riproduzioni delle opere, bella la carta, semplice e quindi ancora più bella la grafica di impaginazione. Utili – è da leggere -, i testi di Chiara Guizzi e di Martina De Petris, così come la storia dello stesso archivio Pirelli.

 

Ma ciò che è più gustoso in questo libro è sfogliarlo e risfogliarlo, guardarne i particolari, scoprire così immagini che sono entrate nel vissuto degli italiani e prodotti che hanno fatto parte della nostra storia. Da ‘Una musa fra le ruote’ saltano così fuori non solo pneumatici ma anche i guanti da cucina, gli impermeabili, le cuffie da bagno, le gomme per cancellare, le borse per l’acqua calda, le suole e i tacchi per le scarpe, le spugne per lavarsi e tanto altro ancora. Un pezzo della nostra storia di italiani, del saper fare che si fa arte. Adesso anche da leggere.

 

Andrea Zaghi

 

2 luglio 2015
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

”Una musa fra le ruote”, il libro che racconta lo stretto rapporto tra Pirelli e l’arte ultima modifica: 2015-07-02T10:15:00+00:00 da

© Riproduzione Riservata
Tags