Aforismi

Umberto Saba, le frasi e gli aforismi celebri

Umberto Saba, le frasi e gli aforismi celebri

In occasione dell’anniversario di nascita dello scrittore e poeta Umberto Saba, vi proponiamo alcuni dei suoi aforismi più celebri …

MILANO – Umberto Saba, pseudonimo di Umberto Poli, è stato un poeta e scrittore italiano. Saba presenta la realtà di tutti gli uomini e di tutti i giorni. Dal punto di vista formale Saba si presenta come un poeta conservatore, in quanto la poesia onesta richiede un linguaggio onesto capace di descrivere la realtà che viene presentata. In occasione dell’anniversario di nascita, vi proponiamo i suoi aforismi più celebri.

Clicca qui per leggere e condividere gli aforismi dello scrittore ! 

.

“Guarda là quella vezzosa, guarda là quella smorfiosa. Si restringe nelle spalle, tiene il viso nello scialle. O qual mai castigo ha avuto? Nulla. Un bacio ha ricevuto.”

.

“Gli italiani non sono parricidi; sono fratricidi. Vogliono darsi al padre, ed avere da lui, in cambio, il permesso di uccidere gli altri fratelli”

.

“La letteratura sta alla poesia come la menzogna alla verità”

.

“Patriottismo, nazionalismo e razzismo stanno fra di loro come la salute, la nevrosi e la pazzia”

.

“Parlavo vivo a un popolo di morti. Morto alloro rifiuto e chiedo oblio”

.

“Ai poeti resta da fare la poesia onesta.”

.

Umberto Saba, le frasi e gli aforismi celebri ultima modifica: 2017-03-09T09:30:50+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags