Aforismi

Ugo Foscolo, le frasi e gli aforismi più celebri

Ugo Foscolo, le frasi e gli aforismi più celebri

Per ricordare Ugo Foscolo, in occasione dell’anniversario della sua morte, abbiamo selezionato per voi alcune delle sue citazioni più famose …

MILANO – Ugo Foscolo fu uno dei più notevoli esponenti letterari italiani del periodo a cavallo fra Settecento e Ottocento, nel quale si manifestano o cominciano ad apparire in Italia le correnti neoclassiche e romantiche, durante l’età napoleonica e la prima Restaurazione. E’ stato, ed è tutt’ora, uno tra i più grandi poeti italiani, molto amati, e anche molto studiati durante il periodo scolastico. Oggi, in occasione dell’anniversario della sua morte, abbiamo selezionato alcuni dei suoi aforismi più celebri. Clicca qui per leggere e condividere gli aforismi dello scrittore !

..

“Io non odio persona alcuna, ma vi sono uomini ch’io ho bisogno di vedere soltanto da lontano.”

.

“Celeste è questa corrispondenza d’amorosi sensi, celeste dote è negli umani.”

.

‘”La noia proviene o da debolissima coscienza dell’esistenza nostra, per cui non ci sentiamo capaci di agire o da coscienza eccessiva, per cui vediamo di non poter agire quanto vorremmo.”

.

“La Natura siede qui solitaria e minacciosa, e caccia da questo suo regno tutti i viventi.”

.

“Una parte di uomini opera senza pensare,
una parte pensa senza operare,
pochi operano dopo aver pensato.”

.

“È purtroppo destino ineluttabile che il tempo distrugga ogni cosa nel suo fluire perenne.”

.

“Lo spettacolo della bellezza basta forse ad addormentare in noi tristi mortali tutti i dolori?”

.

“T’amai dunque, t’amai e t’amo ancora di un amore che non si può concepire che da me solo.”

.

“Forse perché della fatal quïete
tu sei l’imago, a me sì cara vieni, o Sera!”

.

Ugo Foscolo, le frasi e gli aforismi più celebri ultima modifica: 2017-09-10T09:10:40+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags