Festival letterari

Il Salone del Libro di Torino omaggia Primo Levi

Il Salone del Libro di Torino omaggia Primo Levi

L’incontro che a Torino ha omaggiato Primo Levi mette in risalto la contemporaneità delle sue opere e la capacità di andare oltre la generazione dell’autore…

TORINO – Al Salone del Libro di Torino hanno omaggiato Primo Levi con un incontro dal titolo “Primo Levi: parole e immagini” in cui sono intervenuti Marco Belpoliti, Alberto Caravaglion, Flavio Levi, Roberta Mori, Domenico Scarpa e Paola Valabrega. Il primo grande messaggio che hanno voluto lasciare è la contemporaneità di Primo Levi: l’autore sa parlare oltre la sua generazione. La sua opera riesce a parlare in contesti differenti, anche ai giorni nostri. Diverse sono le tematiche che Levi ha affrontato, ma una in particolare è attuabile a dove viviamo  noi oggi: il suo messaggio contro l’antisemitismo. All’incontro sono state presentate alcune nuove opere: la nuova edizione dell’opera completa e poi l’album concepito in forma innovativa

 

Opera completa, terzo e ultimo volume

Marco Belpoliti presenta l’ultimo volume dell’opera completa, illustrandone le novità. Primo Levi ha svolto molti mestieri, soprattutto tre: chimico, scrittore, e testimone storico, non solo attraverso il suo contributo letterario, ma anche raccontando nelle scuole e nei luoghi pubblici. Le sue opere permettono di capire che la sua attualità è quella di entrare nei problemi di adesso, ossia nel rapporto dei problemi col potere. È un personaggio enigmatico e complesso nonostante sia diretto, perché non è facile da comprende. Lo scrittore è contenuto nel testimone e viceversa e rappresenta letteralmento uno squarcio della nostra storia.

 

Album di immagini 

Roberta Mori e Domenico Scarpa hanno presentato un nuovo progetto editoriale: un Album ricco di immagini. L’opera è il risultato di un grande lavoro di ricerca in cui viene riconosciuta la dimensione plurale. Levi è una personalità poliedrica e sfaccettata ed è stato costruito un album che ricordasse il suo intero essere. Nella raccolta le immagini sono inserite senza seguire un ordine cronologico, ma tematico. Ogni sezione rispecchia una sfaccettatura di Levi, come la montagna, Auschwitz e non l’attività professionale. All’interno sono inseriti una graphic novel e più di 400 immagini inedite, fornite dalla famiglia Levi,  accompagnate da didascalie e descrizioni. Inoltre, sono inserite due appendici. L’album permette di scoprire la pluralità di tutti i suoi lati.

Il Salone del Libro di Torino omaggia Primo Levi ultima modifica: 2018-05-11T13:01:47+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags