In evidenza

Quando serie tv e libro non coincidono

Le più fastidiose incongruenze tra serie tv e libro

Tante, oggi, sono le serie tv ispirate a romanzi. Più o meno fedeli, appaiono inevitabili alcune differenze tra i due. Ecco le cinque più sorprendenti…

MILANO – Nel momento in cui ci divertiamo a rintracciare le diversità tra una serie televisiva e il suo rispettivo romanzo appare evidente che, in questo gioco, non vi sarà un vincitore. Non può esistere, infatti, un modo per stabilire quale sia la versione migliore tra i due; dopotutto leggere un libro e guardare un telefilm  sono due esperienze non equiparabili in quanto capaci, ognuna alla propria maniera, di suscitare sensazioni differenti.  Vediamo quali sono le incongruenze più fastidiose e sconvolgenti  tra alcune note serie tv e il loro romanzo.

Il Trono di Spade

Basata sui romanzi de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George R.R. Martin, la serie tv è disseminata di differenze con la saga, ancora incompleta e, di fatto, non simultanea alle uscite delle stagioni. La storia è ambientata in un mondo immaginario nel quale le famiglie più potenti si scontrano o si alleano in giochi contorti per conquistare il Trono di Spade dei Sette Regni. Una delle incongruenze più evidenti riguarda uno dei personaggi principali, Daenerys Targaryen: Martin descrivi i suoi occhi di una tonalità che vira dal lilla al viola scuro, mentre l’attrice ha gli occhi verdi; usare delle lenti a contatto, hanno dichiarato gli showrunners, avrebbe danneggiato la resa delle emozioni della ragazza.

The Handmaid’s Tale

Una serie tv di cui ultimamente si è sentito parlare molto è The Handmaid’s Tale. Il motivo è senza alcun dubbio la tematica centrale, ovvero la condizione delle donne in un futuro distopico in cui il loro ruolo è sottomesso all’autorità maschile. La show è ispirato a Il racconto dell’ancella di Margaret Atwood e, anche qui, non mancano le differenze. La più significativa riguarda il nome della protagonista: nel primo episodio la donna rivela che Difred non è il suo vero nome, bensì June Osborne. Difred è, infatti, il nome che la nuova società le ha attribuito per marcare la sua appartenenza a Fred Waterford (appunto, “di Fred”). Se la scoperta del vero nome della protagonista ha l’obiettivo di definire, fin dalla puntata pilota, il suo carattere ribelle, nel romanzo della Atwood il nome di Difred, incredibilmente, non verrà mai rivelato.

Pretty Little Liars

Conclusasi con la sua settima stagione nel giugno dell’anno scorso e basata sull’omonima saga di libri scritta da Sara Shepard, Pretty Little Liars ha appassionato ragazze e ragazzi nell’attesa di scoprire la vera identità di “A” che, per l’intera serie, ha perseguitato le quattro amiche protagoniste. Tre sono le sconvolgenti incongruenze tra romanzi e show televisivo: il personaggio di Caleb, storico fidanzato di Hannah, e quello di Paige, la ragazza di Emily, non esistono nei libri della Shepard; Toby, invece di diventare uno dei personaggi principali della serie nonché fidanzato di Spencer, incontrerà una morte prematura  in uno dei primi romanzi.

Shadowhunters

Giunta alla terza stagione, Shadowhunters si basa sul ciclo di romanzi di Cassandra Clare. Le differenze tra serie tv e libri non sono poche e, alcune, hanno letteralmente scatenato l’ira degli spettatori. La prima incongruenza riguarda proprio la protagonista, Clairy Fray. A parte i problemi di recitazione, il suo personaggio appare poco realistico, contraddittorio, piagnucoloso, lontano anni luce dal percorso di crescita che Cassandra Clare ha costruito per Clairy. Un’altra differenza che non è sfuggita ai fan più accaniti riguarda Jace, coraggioso e spavaldo nella saga, freddo e privo di personalità nel telefilm. Infine, due parole su Luke: nella serie tv è un uomo di colore che lavora alla polizia, nel libro non è scritto da nessuna parte che sia nero e soprattutto un poliziotto.

The 100

Questa serie tv è diventata per molti una vera ossessione. Gli spettatori divorano ogni puntata con trepidazione per seguire le pericolose vicende affrontate da un gruppo di adolescenti inviati sulla Terra per verificare che il pianeta, dopo una guerra nucleare, sia tornata abitabile. Forse non molti sanno che The 100 è stato tratto dalla saga di Kass Morgan e che libri e serie tv hanno preso una direzione differente l’uno dall’altra. Per esempio, i personaggi di Finn, Raven, Murphy, Charlotte, Jasper e persino Monty non esistono nei libri. Al contrario Wells, che nella serie televisiva ci lascia piuttosto velocemente, nei romanzi di Morgan risulta un personaggio rilevante e intrattiene una relazione con Clarke al loro arrivo sulla Terra.

Quando serie tv e libro non coincidono ultima modifica: 2018-05-17T09:07:58+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags