Libri

I luoghi del cuore di Leopardi, tra vita e poesia

Il Giovane Favoloso, Colle Tabor

In occasione dell’anniversario della scomparsa, vi portiamo alla scoperta di Leopardi e dei luoghi dove ha vissuto, ispirazione per le sue poesie…

MILANO – Il poeta Giacomo Leopardi, di cui oggi ricorre l’anniversario della scomparsa (Recanati, 29 giugno 1798 – Napoli, 14 giugno 1837) trascorse tutta la sua breve vita in Italia, visitando le principali città della penisola in cerca di apprezzamento per il suo lavoro. Però fu solo nel 1823, quando aveva già 25 anni, che Giacomo esce per la prima volta dal suo paese natale, Recanati, dove il padre lo aveva relegato fino all’età adulta, preoccupato per la sua salute e i suoi studi. Da allora sino alla sua morte, Leopardi abiterà in diverse città italiane: Milano, Bologna, Roma, Firenze, Pisa, e infine Napoli, dove morirà accanto al suo fidato amico e compagno di viaggi Antonio Ranieri.

Molti dei luoghi in cui ha vissuto Giacomo Leopardi e che hanno ispirato le sue poesie esistono ancora e si possono visitare. E’ proprio in questi luoghi che il regista Mario Martone ha potuto girare il film biografico sul poeta “Il Giovane Favoloso”.

 

A Recanati

In via Leopardi 14 a Recanati, in provincia di Macerata, si può ancora vedere Palazzo Leopardi, dove Giacomo crebbe insieme ai fratelli e ai genitori. La casa è ancora abitata dai discendenti della famiglia, ma rimane aperta al pubblico la famosa biblioteca dove Giacomo passò sette anni di “studio matto e disperatissimo” e dove acquisì la sua immensa cultura tra i 20 000 libri che si possono vedere ancora oggi.

Il-Giovane-FavolosoBiblioteca-Palazzo-Leopardi

La casa di Giacomo si affacciava, e si affaccia tuttora, sulla piazzetta del paese che ispirò i famosi versi de ‘Il sabato del villaggio’. Guarda ancora la piazza anche la casa di Silvia (il cui vero nome era Teresa Fattorini), la ragazza che Giacomo amava e a cui dedicò l’omonima poesia.

Palazzo Leopardi

Sul colle Tabor, poco distante da Palazzo Leopardi, c’è una targa con inciso il verso “Sempre caro mi fu quest’ermo colle”: è qui che Giacomo compose la sua poesia più famosa, L’infinito.

Il Giovane Favoloso, Colle Tabor

 

In giro per l’Italia

Giacomo Leopardi soggiornò anche a Roma, che non gli sembrò bella come se l’era immaginata. A Milano, Bologna, Pisa, a Firenze dove conobbe il suo amico Ranieri e dove si innamorò (non ricambiato!) di Fanny Targioni Tozzetti.

Il Giovane Favoloso, Firenze

 

A Napoli e dintorni

Trascorse gli ultimi anni della sua vita a Napoli, dove morì. In questo periodo passò molto tempo a Torre del Greco, nella Villa delle Ginestre con vista sul Vesuvio che esiste ancora oggi  e che prende il nome dalla poesia ‘La ginestra’ che Giacomo ha composto qui.

Il Giovane Favoloso, Napoli

Leggi anche Giacomo Leopardi, le poesie più famose

I luoghi del cuore di Leopardi, tra vita e poesia ultima modifica: 2018-06-14T11:50:05+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags