Libri

Playtrip, l’app per viaggiatori e scrittori di viaggio

Playtrip, l'app per viaggiatori e scrittori di viaggio

Playtrip consente di vivere un itinerario turistico attraverso la narrazione di una storia, unendo lo storytelling di viaggio alla praticità di una soluzione mobile…

MILANO – Dopo il successo de “Negli Occhi del Mare” Luigi Andrea Cimini, lancia in Italia la tendenza “PlayTrip”, piattaforma editoriale digitale che vi concederà un’esperienza di lettura a 360°. I tratti salienti di questo progetto sono senza dubbio l’aggiunta di espedienti legati ai social, alla geolocalizzazione, al mondo della musica. Con Playtrip, la vostra esperienza di viaggiatori raggiungerà un nuovo livello di coinvolgimento, che ti permetterà di vivere il territorio come mai prima d’ora.

Come nasce il progetto Playtrip?

Playtrip nasce inizialmente come lavoro di diploma di uno dei due fondatori del progetto, Matteo Scarpellini. Nel 2015 nell’ottica di diplomarsi come specialista turistico presso la scuola superiore alberghiera e del turismo di Bellinzona, ha voluto redigere una tesi finale inerente all’analisi del fenomeno legato al cine-turismo, in sostanza le persone che guardando un film o una serie tv si affascinano ad un determinato luogo e per quello che viene raccontato voglio andare a visitarlo. Ha quindi pensato ad uno strumento efficace che si è poi rivelato essere un’applicazione mobile attraverso la quale le persone possono fruire di storie per poter scoprire o riscoprire un territorio con una percezione diversa per avere un coinvolgimento emozionale.

 

In cosa consiste la sua originalità? 

L’originalità del progetto si declina su tre fattori. Creare uno strumento in grado di offrire una nuova e più coinvolgente esperienza di viaggio basata sui principi del digital storytelling e della narrativa di viaggio. Fornire una nuova piattaforma narrativa multimediale in grado di aprire nuove strade alla creatività di scrittori, fotografi, videomaker; in una parola: storyteller. Mettere a disposizione delle aziende un nuovo canale di comunicazione e promozione in grado di valorizzare il territorio e le realtà locali.

 

In che modo luoghi, musica e lettura si fondono all’interno di questa app?

Questi tre elementi si fondono insieme grazie ad una nuova strategia narrativa, il digital storytelling. Che permette alle persone di vivere e raccontare le storie con un coinvolgimento avvincente ed interattivo. Un’impostazione narrativa in cui l’utente viene coinvolto attivamente all’interno della storia; ad esempio, è chiamato compiere determinate azioni che possono condizionare, a diversi livelli, il proseguire della storia (gamification).

 

Quale tipo di esperienza fornisce Playtrip all’utente/lettore? 

L’esperienza di Playtrip per il lettore non è limitata alla sola fruizione di informazioni. Coinvolge gli utenti invitandoli a compiere determinate azioni, grazie ai contenuti multimediali e alla realtà aumentata. Gli utenti avranno un’esperienza di un viaggio emozionale.

 

In che modo Playtrip riesce a promuovere un territorio e permette di farlo scoprire all’utente? 

Questo aspetto è direttamente legato al tipo di narrativa utilizzato su Playtrip, il digital storytelling e al fattore della geolocalizzazione delle storie. Le Aziende potranno far vivere alle persone le storie nei loro luoghi. Puoi leggere di un determinato luogo, ad esempio un sito storico e conoscere un personaggio legato alla storia. Per fare un esempio, il percorso di un artista dentro ad un quartiere cittadino. Grazie a Playtrip, puoi andare realmente nei luoghi descritti dall’Ente Turistico e seguire le orme dell’artista. Questo diventerà un modo originale di far fruire contenuti editoriali.

 

 

 

Playtrip, l’app per viaggiatori e scrittori di viaggio ultima modifica: 2018-04-14T09:08:55+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags