Libri

Perché l’estate è la stagione perfetta per gli amanti della lettura

Leggere in estate

Non c’è niente di meglio che un po’ di tempo libero, un po’ di aria aperta, ed un buon libro! Ecco alcuni motivi per cui l’estate è la miglior stagione per leggere…

MILANO – Non c’è niente di meglio che un po’ di tempo libero, un po’ di aria aperta, qualcosa di fresco da bere, magari un gustoso gelato… e ovviamente un buon libro! Ecco 5 ragioni per cui i mesi estivi sono perfetti per leggere riportati da Bustle.com.

.

1) Le giornate si fanno più lunghe

D’estate possiamo godere di molta più luce naturale! E questo non è solo un fattore positivo per il fatto di garantire un’illuminazione ottimale per la lettura, ma avere a disposizione lunghe ore di luce anche la sera, usciti da lavoro o dopo cena, ci dona molte più energie e voglia di fare: ci ricorda che la giornata non è ancora finita, e che abbiamo ancora tempo da dedicare alle nostre attività preferite. E se tra queste contempliamo la lettura, allora è perfetto: possiamo ritardare ancora di un po’ l’accensione del nostro abat-jour e risparmiare anche un po’ di energia elettrica, il che non guasta.

.

2) Per gli studenti c’è maggiore libertà

Per chi frequenta ancora la scuola inizia una valanga di tempo libero da dedicare a ciò che più amano! Certo, ci saranno ancora compiti da fare e altre incombenze di vario tipo, ma le giornate sono lunghe e per riempirle occorrono davvero molte e svariate attività. Inoltre, questo ritrovato tempo da dedicare, volendo, alla lettura è ancora più prezioso in quanto finalmente ci si può dedicare ai libri che davvero ci interessano! Per qualche ora al giorno possiamo mettere da parte i classici della letteratura e le altre letture obbligate: largo alle storie che ci appassionano davvero!

.

3) Aria aperta

Non c’è niente di più bello che sdraiarsi su un bel prato verde, in un parco, all’ombra di qualche albero, farsi accarezzare da ogni filo d’erba e d’aria e leggere magari per l’intero pomeriggio. Ed è un’attività che purtroppo nelle altre stagioni non è così facilmente realizzabile! Con il bel tempo, le giornate lunghe e il caldo possiamo finalmente andare al parco e, perché no, metterci comodi e restare in costume senza dare scalpore né attirare sguardi di rimprovero. Occorre solo la compagnia di un bel libro, un telo su cui stendersi e qualche bevanda per reidratarsi!

.

4) Finalmente le vacanze!

Ogni vacanza che si rispetti ci mette davanti a un viaggio da affrontare: a volte si tratta di brevi tragitti, a volte sono molto più lunghi. Ogni estate, con i suoi viaggi di andata e ritorno, ci mette davanti alla possibilità di leggere in nuovi luoghi. Per i lettori più appassionati le vacanze spesso significano questo: leggere durante il viaggio (e saremo quelli a cui il viaggio pesa meno), leggere in un posto nuovo e meraviglioso, leggere durante il ritorno (e saremo tra i meno sconsolati all’idea di tornare). Leggere è un viaggio, ma spesso anche viaggiare non è altro che leggere.

.

5) Per un abbronzatura perfetta (o quasi!)

Le lunghe ore in spiaggia a cercare di ottenere delle abbronzature sensazionali possono essere estenuanti: non tutti riescono a resistere tanto tempo al sole e al caldo. Per ogni lettore che si rispetti invece ogni attesa è molto più semplice! Basta aprire un libro davvero avvincente e via, possiamo rimanere le ore ad abbrustolirci in spiaggia. Certo, ci sono degli inconvenienti e dei rischi: occorre qualcuno di fidato che ci ricordi ogni tanto di spalmarci la crema solare e magari di cambiare lato. E sì, c’è il rischio fortissimo che la nostra faccia e il nostro naso, perennemente riparati dall’ombra offerta dalla carta stampata, a fine vacanza abbiano un colore molto differente rispetto al resto del corpo!

 

.

Perché l’estate è la stagione perfetta per gli amanti della lettura ultima modifica: 2017-06-23T09:30:00+00:00 da developer

© Riproduzione Riservata
Tags