Libri

Matteo Zeni, “Sugli orsi facciamo del gran gossip ma in fondo non li conosciamo”

Zeni (1)

L’intervista a Matteo Zeni, al quale la giuria del Premio ITAS del Libro di Montagna ha assegnato una menzione speciale per l’opera “In nome dell’orso”…

TRENTO – Prima guardaparco presso il Parco Naturale Adamello Brenta, ora guardia forestale presso il Corpo Forestale Trentino, Matteo Zeni ha ricevuto dalla giuria del Premio ITAS del Libro di Montagna una menzione speciale per il suo libro “In nome dell’orso“, pubblicato dalla casa editrice Il Piviere. “Non sono uno scrittore, ma un lettore sì – ha raccontato a Libreriamo – leggo tanto e penso che i libri siano una parte importante della vita. Se li ami ti aprono davvero il mondo davanti”. Ed è proprio da tale convinzione che è nata la sua opera prima, un libro appassionato e molto documentato sull’Orso Bruno. “Ho sentito – ha spiegato Zeni – l’esigenza di buttarmi in questa pazza idea di scrivere un libro sull’orso, che in Trentino negli ultimi anni è stato un grande argomento di conflitto, fonte di litigi tra i residenti di questa piccola provincia”.

UN ANIMALE CARISMATICO – “L’orso è veramente un animale carismatico – ha raccontato l’autore – per sentire la sua presenza non occorre vederlo. Il fatto che ci sia l’orso cambia un po’ le montagne, cambia un po’ le tue percezioni, fa uscire fuori grandi passioni per questo animale ma anche grandi timori, perché è un animale grosso che può incutere paura. Si tratta di un animale che in rarissimi e specifici casi può addirittura essere pericoloso, e questo ha creato tensioni tali che mi hanno spinto a scrivere qualcosa sull’argomento”. Matteo Zeni ha voluto così inchiodarci alle nostre responsabilità, che riguardano la sopravvivenza di questa specie sulle Alpi e soprattutto il nostro rapporto con l’ambiente, la nostra capacità di coesistere e conservare la grande biodiversità delle montagne che abitiamo.

SCONOSCIUTI VICINI DI CASA – Un libro appassionato e ragionato, nonché un racconto esaustivo e intenso sulla storia dell’orso bruno, dalle sue origini alla complicata situazione attuale. “Ho voluto scrivere un libro che affrontasse il problema in maniera organica – ha detto Zeni – mettendo dentro la storia, la cronaca quotidiana, gli incidenti, le polemiche e anche i miei incontri con gli orsi, incontri che mi hanno permesso di conoscere questo animale, che in fin dei conti è per moltissimi uno sconosciuto. Noi viviamo a due passi dagli orsi, dal centro di Trento vivono a due chilometri in linea d’aria. Sono animali che abbiamo come vicini di casa però di fatto sono ancora degli sconosciuti, su cui facciamo del gran gossip ma non sappiamo niente”.

 

 

Matteo Zeni, “Sugli orsi facciamo del gran gossip ma in fondo non li conosciamo” ultima modifica: 2017-05-12T10:12:12+00:00 da francesca

© Riproduzione Riservata
Tags