In evidenza

I libri che i lettori vorrebbero vedere sul grande schermo

I libri che i lettori vorrebbero vedere sul grande schermo

Il fatto se sia giusto o meno trasformare i romanzi in film fa discutere animatamente il mondo dei lettori, anche se alcuni non disdegnano del tutto l’idea…

MILANO – “Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito … perché la lettura è un’immortalità all’indietro”, scriveva Umberto Eco. E se questo discorso potesse valere anche per il cinema? Può un film effettivamente dare le stesse emozioni suscitate dalla lettura di un buon libro e riprodurre fedelmente la storia? C’è ancora chi si dibatte animatamente sulla questione sostenendo che nessuna riproduzione cinemotagrafica possa cancellare la dedizione e il trasporto emotivo che si cela dietro la penna degli scrittori. Se sia giusta questa supposizione o se si debba necessariamente preferire un format a un altro, nessuno può dirlo. D’altronde “de gustibus non disputandum est” e bravura o meno di registi e sceneggiatori, tutti abbiamo un film che adoriamo la cui storia è stata ripresa da un romanzo. Abbiamo avuto modo di constatare di come i lettori abbiano il desiderio di vedere alcuni romanzi trasportati sul grande schermo. Eccone a voi alcuni.

Io uccido

Al primo posto, la stragrande maggioranza dei lettori vorrebbe vedere il prima possibile sul grande schermo il romanzo giallo di Giorgio Faletti. Il film potrebbe iniziare con la prima scena del romanzo in cui un Dj di Radio Monte Carlo, durante una registrazione notturna, riceve una telefonata delirante. La pellicola dovrebbe quindi focalizzarsi sui momenti più salienti della storia che hanno lasciato i lettori col fiato sul collo parola dopo parola.

L’ombra del vento

Segue la classifica con i libri di Carlos Ruiz Zafón e in questo caso parliamo di “L’ombra del vento”. Sembra che i nostri lettori vogliano lasciarsi trasportare dalle immagini di una Barcellona dalla duplice identità: quella ricca ed elegante degli ultimi splendori del Modernismo e quella cupa del dopoguerra. Un labirinto di intrighi nascosti e sepolti nell’anima oscura della città.

LEGGI ANCHE: Libro o serie Tv? Il caso Game of Thrones

La verità sul caso Harry Quebert

Sembra che il desiderio dei lettori sia in parte avverato. Anche se non si tratta propriamente del grande schermo, i primi giorni di Agosto sono iniziate a Motreal le riprese della serie “La verità sul caso Harry Quebert”,adattamento televisivo in 10 puntate dell’omonimo bestseller scritto da Joel Dicker. La serie ruota attorno alla misteriosa figura del professor Harry Quebert accusato di aver assassinato una giovane donna con cui 33 anni prima aveva avuto una relazione. Il romanzo da cui è tratto, dunque, possiede tutti gli elementi che servono a creare l’atmosfera di mistero che è la forza di questa storia.

L’amica geniale

Anche in questo caso sembra che i lettori avranno la possibilità di vedere in più puntate la serie ispirata al caso editoriale del primo dei quattro libri di Elena Ferrante. Un successo che non poteva passare inosservato alle case produtrici che, visto il grande successo del romanzo, hanno fatto di tutto per ottenere i diritti. La storia delle due ragazze narrata nel libro, contiueranno a intreccarsi anche sullo schermo in quanto la scrittrice si augura una compatibilità con le necessità del racconto visuale.

Splendore

Dei libri della Mazzantini “Splendore” è forse uno dei pochi a non avere avuto una riproduzione cinematografica. E’ così che i lettori sperano nella continuazione della “premiata ditta” Mazzantini-Castellitto. Un legame il loro, non solo sentimentale, che ha consolidato le loro carriere con le trasposizioni sul grande schermo con la regia di Castellitto per i romanzini della Mazzantini come “Non ti muovere”, “Venuto al mondo”, “Nessuno si salva da solo” e “Fortunata”.

LEGGI ANCHE: 17 Serie TV che avrai sicuramente visto ispirate ai libri

I libri che i lettori vorrebbero vedere sul grande schermo ultima modifica: 2017-09-28T09:19:18+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags