In evidenza

Giornata Mondiale del Sorriso, ecco 6 libri che vi faranno morire dal ridere

Giornata Mondiale del Sorriso, ecco 6 libri che vi faranno morire dal ridere

Un libro ben scritto può anche far ridere e sorridere. In occasione della Giornata Mondiale del Sorriso, ecco 6 libri che vi faranno morire dal ridere…

MILANO – Non sempre le opere letterarie devono essere impegnative e significative da un punto di vista sociologico, culturale, politico. A volte si può leggere anche solo per evasione e divertimento. E a volte dei libri importanti e innovativi a livello di contenuti sanno anche far ridere a crepapelle. In occasione della Giornata Mondiale del Sorriso, vi proponiamo 6 libri che vi faranno morire dal ridere.

 

LAMENTO DI PORTNOY – Philip Roth

Interamente narrato dal divanetto di uno psicanalista, il “Lamento di Portnoy” è interamente incentrato sulle gioie e le angosce di un’americano ebreo che cresce nella metà del secolo scorso. Narrato con uno stile ironico e brillante, un libro divertentissimo che può dar molto da pensare e ancor più da insegnare.

 

IL DIARIO DI BRIDGET JONES – Helen Fielding

Mangia troppo, beve troppo, fuma troppo, ha una mamma troppo invadente e incontra solo uomini egoisti o sgangherati. “Il diario di Bridget Jones” è la cronaca delirante, divertente e appassionata della vita di una donna come tante. Tutte le lettrici si riconosceranno… e rideranno un po’ di se stesse!

 

LEGGI ANCHE: Cinque libri da leggere per recuperare il buon umore

 

LA PRINCIPESSA SPOSA – William Goldman

Un racconto che è una fiaba e un inno all’amore per la lettura e la letteratura. Un concerto in cui ritmo, trovate geniali e scene divertentissime si susseguono senza respiro. Una storia poetica, che emoziona e che vi farà ridere moltissimo, con i fuori campo con cui l’autore arricchisce il “romanzo” che il protagonista vuole far leggere al figlio per farlo innamorare dei libri.

 

GUIDA GALATTICA PER AUTOSTOPPISTI – Douglas Adams

Questo libro è una lettura obbligatoria per tutti gli appassionati di fantascienza, ma questo non significa che non appassionati di fantascienza non lo troveranno irresistibile. L’umorismo è tagliente, ironico e demenziale, in pieno stile Monty Python, ma le trovate di questo romanzo sono davvero tra le più brillanti e geniali della letteratura. Un vero spasso.

 

L’IMPORTANZA DI CHIAMARSI ERNESTO – Oscar Wilde

Spesso considerato come il lavoro più brillante di Oscar Wilde, vi stupirete moltissimo nel ritrovarvi a ridere fino alle lacrime per un testo scritto oltre cent’anni fa. L’arguzia e l’intelligenza delle battute e degli aforismi di Wilde riecheggia in quest’opera impareggiabile, raffinata e provocatoria, che è al contempo una spietata satira dell’alta società dell’epoca.

BUONA APOCALISSE A TUTTI! – Terry Pratchett e Neil Gaiman

È arrivata la fine del mondo, l’apocalisse, il giudizio universale. Sì, va bene, ma dove si è andato a cacciare l’Anticristo? Possibile che non lo si trovi da nessuna parte? Il binomio Terry Pratchett e Neil Gaiman tira fuori questa divertentissima storia sulla fine del mondo, parodiando e facendosi beffe, in maniera arguta e intelligente, di molte religioni e di molte credenze popolari. Un libro assolutamente da non perdere.

 

 

Giornata Mondiale del Sorriso, ecco 6 libri che vi faranno morire dal ridere ultima modifica: 2017-10-06T09:10:00+00:00 da developer

© Riproduzione Riservata
Tags