Aforismi

Eugenio Montale, le frasi e gli aforismi celebri del poeta italiano

Eugenio Montale, le frasi e gli aforismi celebri del poeta italiano

Esattamente 36 anni fa, il 12 settembre del 1981, moriva a Milano il poeta italiano Eugenio Montale, premio Nobel per la Letteratura …

MILANO –  Per ricordare la scomparsa di Eugenio Montale, poeta, scrittore, giornalista, critico musicale e premio Nobel, che ha fatto la storia della letteratura italiana, vi proponiamo i suoi aforismi più celebri.

Clicca qui per condividere sui social il tuo aforisma preferito di Eugenio Montale. 

.

“Se l’aria mi raccontasse di te vorrei perdermi per sempre nel vento, lì ascolterei le tue parole e i tuoi sospiri, lì sarei vicino alla tua anima e al calore del tuo cuore.”

.

“Molti affetti sono abitudini o doveri che non troviamo il coraggio di interrompere.”

.

“Ho sceso, dandoti il braccio almeno un milione di scale e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.”

.

“Piuttosto che fermarsi a mezza via, val meglio non cominciare.”

.

“L’uomo coltiva la propria infelicità per avere il gusto di combatterla a piccole dosi. Essere sempre infelici, ma non troppo, è condizione ‘sine qua non’ di piccole e intermittenti felicità.”

.

“L’uomo è come il vino: non tutti invecchiando migliorano, alcuni inacidiscono.”

.

“Abbiamo fatto del nostro meglio per peggiorare il mondo.”

.

“La scienza del cuore non è ancora nata, ciascuno la inventa come vuole.”

Eugenio Montale, le frasi e gli aforismi celebri del poeta italiano ultima modifica: 2017-09-12T09:10:49+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags