Libri

Elena Ferrante, le 15 cose che sappiamo su di lei

Elena Ferrante scrittrice, le 15 cose che sappiamo su di lei

Chi c’è veramente dietro lo pseudonimo “Elena Ferrante”? Vediamo insieme le cose che sappiamo di lei …

MILANO – Elena Ferrante è una scrittrice apprezzata in tutto il mondo. Il successo inarrestabile da cui prende l’abbrivio la storia di “L’amica geniale è un vero e proprio caso editoriale, impossibile da ignorare nel panorama della narrativa italiana contemporanea e ha attirato anche le attenzioni del New York Times. Prima dell’estate il misterioso scrittore che si cela questo grande successo ha rilasciato in forma anonima diverse interviste alla stampa per mail e il sito vulture.com ha raccolto tutte le cose che ora si sanno sulla sua figura misteriosa. Avete qualche idea su chi possa essere?

..

1) E’ nata e cresciuta nella periferia di Napoli. Potrebbe non vivere nella città partenopea, ma sicuramente ci abita la sua famiglia.

.

2) Da piccola ha assistito a fatti di violenza in famiglia e ha provato l’umiliazione e l’abbandono.

.

3) Quando era piccola ha scritto su un foglio i suoi sogni. “E un esercizio che consiglio di fare a tutti”

.

4) “Gli eventi che racconto sono accaduti realmente – ha detto l’autore/autrice – è la mia vita vera, parlo dei luoghi reali in cui sono avvenuti i fatti che racconto. Se la scrittura è inadeguata, può falsificare anche le notizie biografiche più vere”.

.

5) “L’amore molesto” è il riassunto creativo di tutte le storie che lei aveva sempre scritto anche da giovane su Napoli, gelosia e uomini.

.

6) Ha rassicurato sul fatto che non ci sono più autori dietro allo pseudonimo di “Elena Ferrante”.

.

7) Ha affermato che sono passati 10 anni tra le sue pubblicazioni sia perchè aveva paura della pubblicazione, sia perchè ha detto di aver lavorato molto.

.

8) Non legge i libri che ha scritto.

.

9) “La figlia oscura” è il suo libro preferito tra quelli che ha scritto.

.

10) I motivi dietro alla scelta di non rivelare la sua identità si sono evoluti con il tempo. “All’inizio ha prevalso la timidezza – ha detto lo scrittore misterioso – poi per la sua avversione nei confronti dei media e, infine, dal fatto che la scrittura non deriva direttamente da uno scrittore eroe, ma da una sorta di intelligneza collettiva”.

.

11) Non parla mai delle sue storie mentre le scrive.

.

12) Scrive molto velocemente, 50-100 pagine al giorno.

.

13) Sottolinea che i requisiti per scrivere sono: massima ambizione, massima audacia e disobbedienza.

.

14) L’amicizia di cui parlo è qualcosa di vero, di diversi anni fa.

.

15) Il fatto di porre protagoniste femminili nella storia deriva dal fatto dalla depressione di vedere e di sentire come quasi ogni libro della letteratura avesse come protagonista un uomo.

 

 .

Elena Ferrante, le 15 cose che sappiamo su di lei ultima modifica: 2015-10-04T11:05:20+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags