Libri

Dimmi come sei e scoprirai la raccolta di poesie giusta per te

Dimmi come sei e ti diro che raccolta di poesie è giusta per te

Vorresti leggere poesie ma non sai da dove iniziare? Ecco alcuni spunti per capire in base a come sei, la raccolta di poesie perfetta per te….

MILANO – Hai sempre voluto iniziare a leggere poesie ma non sai da dove cominciare? Non disperare, esiste un modo per capire come approcciare il genere e dipende tutto da te. Ecco i consigli  per scegliere la raccolta che più si adatta alla tua personalità. Ritrovati tra le categorie e preparati ad immergerti nel fantastico mondo della poesia.

 

Se sei un minimalista  leggi “Frammenti” di Saffo

La maggior parte della produzione di Saffo è andata persa; sono rimasti solo alcuni frammenti che sono stati tradotti e raccolti. Il risultato è una serie di versi a tratti lasciati incompleti per le parole illeggibili o per le condizioni del  papiro su cui erano trascritte. Molte delle poesie non possono essere definite nemmeno poesie per la loro brevità ma gli spazi tra le parole, questi vuoti della pagina, esprimono a pieno la bellezza estatica della poesia di Saffo.

 

Se sei nerd (e conosci l’inglese) leggi “Life on Mars” di Tracy K. Smith

David Bowie, spazio, viaggi interplanetari, fantascienza, l’universo e tutto il resto.  Queste le tematiche della raccolta di poesie della vincitrice del Pulitzer per la poesia nel 2012.  È una raccolta dedicata al padre che ha lavorato sul telescopio spaziale Hubble e racconta, tra le altre cose, com’è vivere da essere umano con e senza di lui.

 

Se sei malinconico leggi “I fiori del male” di Charles Baudelaire

Se sei interessato all’indagine dell’animo umano e alle sue ombre allora è la raccolta per te.  Descrizioni intense, macabre perversioni, una scrittura ardita.  Charles Baudelaire è conosciuto in tutto il mondo per la sua vita da poeta maledetto ma anche per alcuni capolavori come “L’albatro” contenuta proprio ne “I fiori del male”.

 

Se sei innamorato “Fiore di poesia” di Alda Merini

Alda Merini riesce a cogliere la complessità dei sentimenti e a mettere su carta le emozioni che nemmeno noi stessi sappiamo di provare. Una scrittura intensa e semplice allo stesso tempo che ha reso la Merini una delle poetesse italiane più famose e apprezzate.

 

Se sei un solitario leggi  “Silenzi” di Emily Dickinson

Una delle penne più famose del panorama letterario inglese della seconda metà dell’Ottocento, Emily Dickinson è l’autrice perfetta per chi apprezza il silenzio. I versi presentano una scrittura inquieta, astratta e spoglia di rime  che riflettono la sua vita di reclusione e solitudine alla quale lei ha coraggiosamente risposto riempendola con la sua passione per la parola poetica.

 

Se sei una persona poliedrica leggi “Ogni volta che mi baci muore un nazista” di Guido Catalano

Un poeta fuori dagli schemi, forse perché anche lui stesso non si ritrova in tale categoria. C’è una poesia per tutti: per chi vuole farsi due risate, per chi sta aspettando il treno, per chi invece è innamorato, arrabbiato, annoiato. Una poesia per ogni occasione e per ogni momento condita da un pizzico di ironia e sentimento.

 

 

Dimmi come sei e scoprirai la raccolta di poesie giusta per te ultima modifica: 2018-07-20T09:20:08+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags