Libri

“Caro Babbo Natale, ti scrivo”, la campagna social per condividere i buoni auspici durante le festività

“Caro Babbo Natale, ti scrivo”, la campagna social per condividere i buoni auspici durante le festività

Questo Natale scrivi le tue lettere di buon auspicio, noi le pubblicheremo e potrai condividere e far conoscere le tue emozioni alla community di Libreriamo….

MILANO – Celebrare l’antica arte della corrispondenza epistolare, esprimendo le proprie emozione ed i propri auspici per questo Natale liberi dai confini di tempo e spazio attraverso uno dei mezzi di comunicazione più antichi: la lettera. In occasione del Natale parte “Caro Babbo Natale, ti scrivo”, la campagna social lanciata da Libreriamo per rivalorizzare la cara vecchia abitudine della scrittura delle lettere cartacee nel periodo natalizio, invitando tutti coloro che vogliono partecipare ad abbandonare la sintesi e la velocità degli attuali mezzi social per dedicare più tempo e spazio alla scrittura capace di esprimere i propri sentimenti ed i propri auspici per il futuro, tipica delle lettere natalizie.

 

COME PARTECIPARE – Per partecipare basterà inviare la vostra lettera natalizia compilando il form sulla pagina dedicata di Libreriamo. Tutte troveranno spazio in un’apposita sezione del sito. “Scrivere una lettera rappresenta il mezzo più efficace per esprimere i propri sentimenti ed i propri desideri – afferma Saro Trovato, sociologo e fondatore di Libreriamo – Con questa campagna social di fine anno vogliamo ridare dignità e lustro alla “cara vecchia” lettera natalizia ed abbattere i limiti di tempo e di spazio che gli attuali ritmi di vita impongono all’uomo di oggi, non consentendogli di trovare il giusto modo per esprimere le proprie emozioni agli altri. Grandi e bambini, a Natale, possono esprimere i propri desideri ed i propri sogni per l’anno che verrà attraverso questa campagna social”.

 

GRANDI E PICCOLI PROTAGONISTI – Uno dei momenti più attesi e magici per i bambini che attendono il Natale è quello in cui si scrive la lettera a Babbo Natale. Sono proprio loro, i più piccoli, che a volte sono molto più bravi degli adulti a cogliere il vero senso di questo periodo particolare dell’anno. L’atmosfera del Natale, attraverso i suoni, le luci e l’aria magica dei giorni di festa, scatena la fantasia non solo dei bambini, ma anche degli adulti che, attraverso la campagna social “Caro Babbo Natale, ti scrivo”, possono esprimersi liberamente e rivolgersi al proprio caro o semplicemente sfogarsi, confidando i propri sogni ed i propri auspici in vista del nuovo anno. Per farsi capire, per dare un senso a quello che si vive e che si percepisce, basta partecipare alla campagna social “Caro Babbo Natale, ti scrivo”.

 

LEGGI ANCHE:”Christmas in book”, a Natale tutti uniti per promuovere la lettura e i libri

 

“Caro Babbo Natale, ti scrivo”, la campagna social per condividere i buoni auspici durante le festività ultima modifica: 2016-12-13T09:56:32+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags