Libri

Carnevale, le 5 maschere letterarie più amate dai lettori

Carnevale, le 5 maschere letterarie più amate dai lettori

Da Rossella O’Hara a Pippi Calzelunghe, vi suggeriamo le “maschere letterarie” più gettonate secondo gli amanti dei libri per Carnevale…

MILANO – Con il giovedì grasso entra nel clou il periodo del Carnevale. In questi giorni, fino a martedì, saranno molti i party, i carri allegorici e le sfilate in giro per l’Italia, e anche voi avrete la possibilità di mascherarvi per l’ultima volta prima di riporre i vostri costumi in soffitta per un altro anno. In questo articolo vi suggeriamo le “maschere letterarie” più gettonate secondo gli amanti dei libri.

.

FAI ANCHE IL TEST: CARNEVALE, QUALE MASCHERA SEI? SCOPRILO CON QUESTO TEST ! 

.

1) Edmond Dantes da “Il conte di Montecristo” di Alexandre Dumas 

Edmond Dantès è un ragazzo innocente, onesto e gentile. Nonostante la sua intelligenza, è un uomo con poche opinioni. Vive la propria vita istintivamente, seguendo un codice di regole e tradizioni che lo spinge ad onorare i suoi superiori, a prendersi cura dell’anziano padre e a rispettare il prossimo. La permanenza in prigione, però, subisce un profondo cambiamento, e diventa duro, vendicativo e ossessionato da soprusi di chi lo circonda. Per impersonarlo potete scegliere più travestimenti, questo perché lo stesso Dantes ricopre diverse identità per portare avanti le sue vendette. Il più facile potrebbe essere quello da marinaio. Un bel cappello, una camicia e dei pantaloni di stoffa ed il costume è fatto.
.
2) Rossella O’Hara da “Via col vento” di Margaret Mitchell
E’ la protagonista del romanzo. Viene descritta come una donna affascinante con i capelli scuri e gli occhi verdi. All’inizio del romanzo Rossella è rappresentata come una ragazza ricca, viziata e capricciosa. Si sposa per ben due volte, con due uomini che non ha mai amato. Una donna allo stesso tempo passionale e scaltra che sa come ottenere ciò che vuole. Per impersonarla dovrete fare un’attenta ricerca su come le donne si vestissero nell’800, facendo attenzione a rendervi riconoscibili e uniche.
.

3) Hercule Poirot dai gialli di Agatha Christie 

Non ha bisogno di presentazioni. Il grande investigatore nato dalla penna della scrittrice inglese è un personaggio abbastanza semplice da impersonare. Prima di tutto è necessario un abito elegante, dei baffi finti (a meno che non ce li abbiate già) e un orologio da taschino. Oltre all’abbigliamento è il portamento e l’atteggiamento che faranno la differenza, anche nelle situazioni più difficili mostra calma e non ti scomporre mai.

.

4) Gandalf  da “Il Signore degli Anelli” di Tolkien 

Lo stregone per eccellenza, il suo compito nella storia di Tolkien è di proteggere tutta la compagnia dell’anello. Per ricoprire questo ruolo vi dovrete mostrare imperturbabili. Siete la guida del gruppo e vi dovrete comportare come tale in ogni occasione. Procuratevi un bel cappello da mago, un mantello grigio o bianco e un lungo bastone. Ah si, non dimenticatevi di avere una lunga barba bianca, finta o reale, quello lo potete decidere voi.

.

5) Pippi Calzelunghe da “Pippi Calzelunghe” di Astrid Lindgren

Il personaggio di Pippi Calzelunghe cattura ancora oggi l’immaginario di molte bambine. Calze lunghe, scarpe buffe (più grandi della tua misura), capelli rossi e due trecce. Questo è tutto quello che vi serve per impersonare uno dei personaggi letterari più vivaci di sempre. Preparatevi ad essere sempre allegri e un pochino folli!

.

LEGGI ANCHE: CARNEVALE, ALLA SCOPERTA DELLE MASCHERE TRADIZIONALI

Carnevale, le 5 maschere letterarie più amate dai lettori ultima modifica: 2016-02-09T10:55:07+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
ACQUISTA IL LIBRO "IL CONTE DI MONTECRISTO" DI ALEXANDRE DUMAS QUI
Tags