Aforismi

Anton Cechov, gli aforismi più celebri dello scrittore russo

Anton Cechov, gli aforismi più celebri dello scrittore russo

Scrittore, drammaturgo e medico russo. Anton Cechov è uno tra gli autori classici più conosciuti nel panorama letterario. Ecco i suoi aforismi più celebri…

MILANO – Scrittore, drammaturgo e medico russo. Anton Cechov è uno tra gli autori classici più conosciuti nel panorama letterario. Il 10 dicembre 1885 Čechov fu invitato da Lejkin a Pietroburgo, la capitale politica e culturale della Russia; fu ricevuto con gli onori che si riservano agli scrittori di grido e fu presentato ad Aleksej Suvorin, ricchissimo editore, fondatore e direttore del più importante quotidiano russo di quel tempo, «Novoe Vremja» (Новое время, Tempo nuovo), il quale gli propose di collaborare al suo giornale. Suvorin, scrittore di nessun rilievo, già liberale, si era convertito all’autocrazia divenendo il più convinto sostenitore del governo e uno degli uomini più odiati dall’intelligentija liberale e rivoluzionaria russa. Per un giornalista sarebbe stata già una consacrazione collaborare al miglior giornale di tutta la Russia; la consacrazione letteraria, per quanto non pubblica, gli venne da una lettera inviatagli qualche mese dopo dal grande Dmitrij Grigorovič, scrittore ma soprattutto massima autorità dell’epoca nel campo della critica letteraria. Per ricordare il grande scrittore, abbiamo selezionato per voi i suoi 10 aforismi più celebri.

 

“I pregiudizi e tutte le brutture della vita sono utili perché col tempo si trasformano in qualcosa di utile, come il letame in humus”

 

 

“In una sciocchezza c’è assai più vitalità e più salute che nei nostri sforzi per giungere ad una vita di meditazione”

 

 

“La buona educazione non sta nel non versare la salsa sulla tovaglia, ma nel non mostrare di accorgersi se un altro lo fa”

 

 

“Che fortuna possedere una grande intelligenza: non ti mancano mai le sciocchezze da dire”

 

 

“La felicità è una ricompensa che giunge a chi non l’ha cercata”

 

 

“Chi non desidera nulla, spera nel nulla ed ha paura del nulla, non può essere un artista”

 

 

“L’onore non si può togliere, si può solo perdere”

 

 

“Quel che proviamo quando siamo innamorati è forse la nostra condizione normale. L’amore mostra quale dovrebbe essere l’uomo”

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Anton Cechov, gli aforismi più celebri dello scrittore russo ultima modifica: 2017-07-15T10:30:00+00:00 da developer

© Riproduzione Riservata
Tags